unica regina riconosciuta

Photo postThe Queen di Stephen Frears Gran Bretagna 2006 Premiato alla 63^ Mostra del Cinema di Venezia: COPPA VOLPI per la migliore interpretazione femminile Helen Mirren e migliore sceneggiatura Peter Morgan. Cast: Helen Mirren  (the queen), Michael Sheen (tony blair), James Cromwell (principe filippo), Sylvia Syms (regina madre) , Paul Barrett, Forbes KB, Alex Jennings, Helen McCrory (cherie blair), Roger Allam, Tim McMullan Venezia 2006 

in sunto: la settimana che passa dalla morte di lady d. al suo funerale visto dalla regina. helen mirren ha ricevuto a venezia 5 minuti di standing ovation. Se li merita tutti: interpretazione eccellente. è come m’immagino LA regina.Photo post Perfetta, precisa, inflessibile, algida con la borsetta anche solo per attraversare il palazzo. costumi perfetti.  Vien da schierarsi dalla sua parte, viene da dire che lei non è cattiva; è che la disegnano così”. Il film inizia con l’elezione di blair a primo ministro nella primavera del 1997 e si concentra sulla settimana che segue la morte di lady d. tony e cherie si presentano a corte per la nomina ufficiale. Lui emozionato, lei impacciata e polemica. battuta fantastica della regina “l’onestà delle persone non la giudico dal modo di farmi un inchino -riferendosi alla goffaggine di cherie blair nel seguire il protocollo di corte- non sono come mia sorella!”. (però quando cherie blair le fa un inchino -l’avrei fatto meglio persino io, ma io avrei preso lezioni di inchino per un mese- LA regina ha fatto un pò la faccia che fa clara quando qualcosa non le va.. quando fa fare al sopracciglio sinistro un accento circonflesso e non muove altro del viso). arriva agosto,il governo muovi i primi passi, ancora non c’è stato l’insediamento ufficiale. Tutta la real famiglia è in vacanza nella tenuta di balmoral. Lady d. al ritz a parigi con dodi. e succede il patatrac. La regina viene avvisata dell’incidente e poi della scomparsa della principessa. Non mette a disposizione il jet reale e fatica ad accettare la partenza di un inetto carlo per parigi. Tutta la famiglia rimane a balmoral, nessuno rientra a londra. Il film dovrebbe essere la cronaca della reazione di figli ex marito e reali, inserite ci sono riprese originali di quei giorni… ma chi lo dice che effettivamente sia andata così? Posso verosimilmente immaginare che LA regina sia stata caustica ma da chi ha preso info il regista per strutturare quei dialoghi? Che abbiano spifferato la vita quotidiana i camerieri, i cuochi, i guardacaccia? La principessa margaret fa sapere dalla toscana che lady d., “crea problemi anche da morta” (visto che deve rientrare in patria) e il principe filippo non è da meno (riferendosi al matrimonio fra carlo e lady d. ” credevo che avrebbe funzionato o che almeno fossimo riusciti a liberarci di quell’altra”), mi par così strano che lui e LA regina dormano insieme. vorrei sapere se LEI ha visto il film. Pare che tutti i reali cerchino di mantenere una normalissima quotidianità, che non si rendano abbastanza conto del “fenomeno mediatico” scatenato dalla morte di lady d. Blair è l’unico ad accorgersene. cerca di avvisarli di consigliarli.  NON RIESCO A CAPIRE E IMMAGINARE dove inizia o finisce la fantasia o che cosa provenga da fonte certa. Mi piace pensare che sia un’ipotesi, ma credo che in tante cose Stephen Frears non abbia mirato a casaccio: il “comunicatore” capo ufficio stampa di blair che “corregge” il discorso della regina, le telefonate fra primo ministro e balmoral, le battute di caccia, la solitudine di una regina.

Cmq a me è piaciuto. da fan di lady d. fin dal matrimonio seguito davanti alla tv, al funerale, ad una mostra di suoi vestiti mi sembra che l’abbiano vendicata abbastanza elegantemente. imsomma bisognava star dalla sua parte, una favola moderna.. ma anche post moderna se vogliamo proprio: una trova un principe azzurro di quelli veri e poi guarda come vai a finire. ma ne scriverò ancora..

un tantinello monarchico, blair un pò zerbinetto. ma tanto di cappello.. anzi di cappellino!!

Annunci

2 thoughts on “unica regina riconosciuta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...