il seminario tangoso e la tanguera che non gestisce bene i mezzi tecnologici che ha a disposizione nella sua borsa di cavallino

neo_salsera_bluette1Seminario con alessandra rizzotti e alberto colombo: sacadas. In ogni salsa davanti dietro lui che le fa a me io che le faccio (con molta più fatica) a lui. Primo seminario fatto con i maestri dei miei maestri. dire che son bravi è scontato… è chiaro: son maestri dei miei maestri che già per me sono inarrivabili figuriamoci! mi è venuto in mente un albero genealogico: da alberto e alessandra, mara e michele, da loro due io e tutti gli altri "alunni" con sacchettino di scarpe al posto della vecchia cartella di pelle (la mia era blu con una figurina dell’holly hobby in un cuore).   Così percepiti a pelle: lui estro (sguardo penetrante e fisicità notevole) lei eleganza (movenze da gatta sensuale e abbinamento cromatico azzeccatissimo con  occhi verdi e capelli quasi rossi, bella bella pancia). Perché si fa un seminario? Lo si fa come lo si faceva all’università, per sapere un po’ di più su qualcosa che un po’ si conosce già e che si vuole perfezionare, approfondire. Ed è sempre utile, almeno per me. questo seminario ne è stata l’ennesima dimostrazione, soprattutto se avendo l’onestà di riconoscere i limiti del mio tango, prendo delle 4 ore di seminario quello che sono in grado di prendere (parola di alessandra che è legge). D’altro canto mi rendo conto che anche se ballassi cent’anni certe cose non riuscirei a farle comunque. Sembra di no ma fra seminario e milonga movimento se ne fa e son uscita distrutta dalla due giorni-intensiva, la scarpa e la zoccola imploravano di togliersi dai piedi e loro supplicavano di esser messi in una scarpetta rasoterra. Volevo riprenderli, non per metterli su youtube (sport internazionale degli ultimi tempi) d0014bigma per averli li, un file personalissimo sul mio pc e per poter tenere a mente la sequenza che.. dubito seriamente di poter eseguire: un po’ per incapacità, un po’ perché se tento di fare una sequenza di sacadas come quella che hanno tentato di insegnarmi in milonga, mi danno minimo minimo l’ergastolo. quindi ho preso la macchina digitale che ho sempre in borsa (che non registra però audio), azionata, iniziano a ballare e 30 secondi dopo un fischio acuto mi avvisa che la batteria si sta scaricando.. ovviamente chi si ricorda che il mio stupendo scintillante telefonino nuovo ha la super-capacità di ripresa di 10 minuti audio compreso?

per la serie le cose della vita: consiglio alle signorine, avrete anche i piedini che vi faranno male all’inizio, ma per ballare servono tacchi, tacchi belli alti. poi quando vi capiterà di metter scarpe coi tacchi alti in ambienti extratango sarete le regine della situazioni e vi diranno (a me è successo!!! con notevolissima soddisfazione in un negozio di scarpe mentre provavo) "posso darle anche un tacco più alto, mi sembra che non abbia problemi coi tacchi.."

foto sandalo meraviglioso da www.lescarpedianita.it

foto alberto e alessandra dal loro sito www.albertoealessandra.it

Annunci

6 thoughts on “il seminario tangoso e la tanguera che non gestisce bene i mezzi tecnologici che ha a disposizione nella sua borsa di cavallino

  1. l’inizio del post sembrava qualcosa di ben più hard :P

    e c’ha ragione con le scarpe…! io a dire il vero un po’ vi invidio c’avete scarpe favolose fra cui poter scegliere… Per noi solo modelli classici, e se non sono classici sono terribilmente kitsch :(

  2. l’inizio del post sembrava qualcosa di ben più hard :P

    e c’ha ragione con le scarpe…! io a dire il vero un po’ vi invidio c’avete scarpe favolose fra cui poter scegliere… Per noi solo modelli classici, e se non sono classici sono terribilmente kitsch :(

  3. 1) la sequenza di sacadas ti tornerà utile quando la proporrai alla prima esibizione tra amici non tangueri.
    2) la stessa sequenza non la inanella in milonga neppure la coppia di maestri (a patto che non siano le tre di notte e la pista semideserta)
    3) dura la vita dei piedini della tanguera, bobbokop invidiale pure dalla comodità delle tue scarpe classiche dentro le quali puo ballare senza posa per ore, ore, ore, ore.
    4) soddisfazioni da tango, donzelle che gestiscono tacchi altissimi con naturalezza, uomini che sviluppano visione periferica eccezionale sono solo alcuni dei superpoteri del tango…

  4. 1) la sequenza di sacadas ti tornerà utile quando la proporrai alla prima esibizione tra amici non tangueri.
    2) la stessa sequenza non la inanella in milonga neppure la coppia di maestri (a patto che non siano le tre di notte e la pista semideserta)
    3) dura la vita dei piedini della tanguera, bobbokop invidiale pure dalla comodità delle tue scarpe classiche dentro le quali puo ballare senza posa per ore, ore, ore, ore.
    4) soddisfazioni da tango, donzelle che gestiscono tacchi altissimi con naturalezza, uomini che sviluppano visione periferica eccezionale sono solo alcuni dei superpoteri del tango…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...