child free and loving it!

childfreeieri mi è successa una cosa, per la seconda volta in 7 giorni a dire il vero. ero in ospedale in attesa. sala d’attesa condivisa con le partorienti esplodenti in attesa di monitoraggi. mi siedo li con il mio libro di houellebecq da finire (libro che fa riferimenti e nemmeno tanto nascosti al non procreare, alla clonazione, al sesso come puro divertimento, esplosione di sensi e non di sentimenti) non nego che per un decimo di secondo il mio cuore pietrificato e insensibile si sia anche emozionato a sentire i battiti degli altri cuoricini amplificati come in una discoteca, ma mi è durato poco. non crediate mi stia rammollendo!!  comunque son li con mia mamma (che attacca bottone a tutte le incinte in attesa di esplodere -soprattutto se evidentemente africane- presa da perenne impeto cristiano e missionario!). esce l’infermiera e mi dice "prego SIGNORA, venga a fare il monitoraggio!" ora: ci son almeno 5 ragazzone EVIDENTEMENTE INCINTA (tutte almeno di dieci anni più giovani della sottoscritta), altre 4 signore in evidente stato di menopausa, sono la più rilassata di tutte quelle che aspettano, l’unica che legge, LA PIU’ MAGRA (EVVIVA I 52 KG!), l’unica che non si lamenta, che non ha contrazioni, mal di schiena, i piedi gonfi, la cartellina in mano col tracciato precedente o l’ecografia in mano e soprattutto l’unica a non parlare di dilatazione, di epidurale, di taglio cesareo. MA VOLEVA FARE A ME IL MONITORAGGIO! 10 secondi di silenzio. mia mamma si è messa a ridere, io credo di aver avuto lo sguardo vuoto del niente mentre la fissavo impossibilitata a dire qualcosa, tutte le altre che erano li a patire d’attesa con le mani sulla pancia hanno squadrato l’infermiera malissimo e le altre signore (quelle in menopausa e già tutte nonne) hanno visto in lei l’arcangelo gabriele venuto ad annunciare il prossimo lieto evento a me, ancora ignara del tutto, e qui si che scattava il miracolo e l’immacolata concezione!  ho mandato sms alla bionda sardegna con il riassunto della situazione: mi ha detto che dovrei vestirmi meglio! mi son fatta una risata!

la mia vita sarà da zia. non da mamma. scelta meditata.  noi tra zie ne parliamo sempre. capita invece di accennare solo all’argomento in ufficio, fra persone che non sono del mio stretto giro. pare che arrivate ad una certa età, io ne compirò 34 fra meno di un mese, SIA OBBLIGATORIO sentire il richiamo della natura e di conseguenza lo squillare insistente dell’orologio biologico che ognuna si porta dentro. bisogna dire quasi sottovoce di non voler figli per non essere aggredite a sciabole sguainate e affilate da tutto un clan di mamme agguerritissime. pare che la scelta di non voler figli sia ristretta ad essere (per chi non riesce a capire una decisione di questo tipo): scelta obbligata e compatita perchè non c’è l’anima gemella (ah povera, perchè non hai ancora trovato la persona giusta), scelta sconsiderata pensando a tutte quelle donne che non possono averli ma li vorrebbero tanto (ma tu ti rendi conto di quante donne ci provano da anni e non ci riescono e tu hai il coraggio di dire una cosa simile?), immaturità ed egoismo (e sì tanto attè chettenefrega che giri il mondo e ti fai i cavoli tuoi e te ne freghi di tutto e tutti), follia pura (non sai quello che dici), scelta temporale (dici così adesso ma vedrai che appena rimarrai incinta sarai pronta). ovviamente contesto il tutto! non la penso così. anzi mi sento molto molto matura nelle mie affermazioni e non vedo perchè dovrei far figli solo perchè altre donne non ne possono avere. son convinta che debba essere una scelta CONSAPEVOLE anche averli, non solo il non volerli.

Annunci

21 thoughts on “child free and loving it!

  1. carissima io non ho fatto i piccoli…,prima per scelta, poi per necessità (endometriosi al IV stadio, facciamo un po’ di salotto ginecologico e non osterico-) e devo dirti che mi sarei sentita “quasi pronta” forse un anno fa… (sono andata in menopausa a 41 anni adesso ne ho 47). L’ossessione di generare non mi è mai venuta e nemmeno penso sia egoistico non volere dei figli, ciascuna a diritto a fare quello che desidera (possibilmente con consapevolezza). In ogni caso sei ancora molto giovane e adesso non si azzardano più a scrivere sulle cartelle “primipara attempata” a chi ha più di 35 anni…
    ciao
    cristina khinna
    grazie per avere fatto un giro sul mio blog, mi fa sempre tantissimo piacere ricevere visite di persone simpatiche

  2. che dire, di?
    bisogna che capiscano bene la differenza tra scelte vere e scelte obbligate, di comodo, sociali eccetera..noi che scegliamo di essere CHILDFREE e non CHILDLESS tra noi ci capiamo ma le altre continuano a sgranare gli occhi e a compatirci quando noi proprio non ne abbiamo bisogno. e comunque pazienza, restiamo una minoranza come per tante altre cose no? e poi…ma che sotto sotto la loro non sia anche un po’ di invidia? che diciamocelo…i bambini (se son tuoi) saran anche la gioia della vita…ma ci guardano invidiose quando al supermercato compriamo due oratine e mezzo chilo di pomodorini cherry e poi li cuciniamo per il nostro uomo o per la nostra amica…
    quindi: evviva noi e tutte quelle come noi che sono CHILDFREE, e troviamoci tutte per un birrone!
    bionda sardegna alias w.

  3. Ciao dida, che bel post hai scritto, pieno di ironia e senso critico, che non guasta mai nella vita. Neanche io ho l’istinto materno, per niente! Le mie amiche quando vedono un carrozzino vi si fionadno per osservare e giocherellare con la creatura e “Come si chiama?” e “Quanti hanni ha” e “Ma come sei carino pucci pucci”. Ma decidere di avere un figlio è una scelta estremamente importante e pertanto va ponderata, perchè, dall’alto della mia inesperienza e immaturità, intuisco che è un’altra vita che chiede, ha bisogno della tua.
    Un’altra cosa, non credo affatto che il tuo cuore sia pietrificato e insensibile, anzi! Forse ha una gran bella scorza protettiva. Ma questa è solo un’intuizione (forse sbagliata).
    Un forte abbraccio!

  4. cara posi!

    in effetti tom jones è uno di quegli elegantoni che a parole ti farebbero di tutto ma ovviamente è ANONIMO! ha creato un blog da un minuto e mezzo e racconta di aver pagato la sua escort (100 € economica) per un’ora di sesso…. tesoro! aveva finito in anticipo un appuntamento di lavoro.. ovviamente libero professionista l’ha chiamata e lei aveva tempo per lui.. ovviamente! secondo me questo qua crede di esser pieno di donne che lui cmq non guarda perchè ha la sua “escort” meravigliosa che non occupa il suo cervello ma gli svuota altre cose, crede di avere un cayenne porsche crede di avere tanti soldi, crede di avere un pisello grande e crede di saperlo pure usare bene!

    benvenuto tom jones
    sex bomb sex bomb… trallallero trallalà!

    dd.

  5. Dida, sei fantastica, mitica! Mi fai morire! Ti adoro, posso dirtelo?
    Un forte abbraccio e speriamo (ma ne sono sicura) che non siano tutti come il vecchio Tom…anche se sono convinta che il mio principe azzurro si sia person in Amazzonia.

  6. posi cara..

    si vive bene anche senza principi azzurri, magari non ce ne rondiamo conto subitissimo.. e a volte abbiamo dei tracolli emotivi, ma alla fine è così!

    si vive da principesse, e a volte (intensamente) da regine!

    dd.

  7. Ciao!
    Beh! Il percorso è molto preciso ed evidente…ma nn so nella vita si cambia a volte, forse ad aprile si era avvolti da un tormentone pro prodi e contro berlusca, nn so forse qualcuno ha rivisto le sue idee!

    THX

  8. ottimismo mauro mi ha regalato “donne senza figli” undici buoni motivi per non scegliere la maternità e vivere felici lo stesso, susie reinhardr tea ed.
    poi siamo andate a bere due aperivi due con tartinette al baccalà e a vedere delle scarpe STUPENDE con stiletto da 10 cm!!!

    :D :D :D :D

    dd.

  9. ripasso…, meno male che non ho fatto i piccoli, temo che avrei insegnato loro un pessimo italiano!
    ARGGH A SENZ’ACCA ecc. A DIRITTO A????
    un po’ d’endometrio ce l’Ho pure nel cervello (o c’è lo?) baci e sorry :))
    khinna

  10. Questo post è esilarante.
    E mi sarebbe tanto piaciuto godermi la scena dal vivo.
    A dire il vero l’età dell’orologio biologico scatta tra i 25 e 30. Infatti si dice che 27 anni sia l’età psicofisica migliore per figliare . Poi passa. Ma con la questione delle primipare attempate (non più attempate perchè letà media di tutto si è sposata di 10 anni) la media delle donne italiane (non extracomunitarie) fa il primo figlio a 35 anni.
    Il mondo se lo aspetta.
    E molte donne fanno figlii tra i vari “compiti” assegnati, per essere conformate, approvate: passi non avere un compagno degno, ma nemmeno un figlio… Alcune in cuor loro se ne pentono ma non lo dicono. Anzi diventanto aggressive con chi serenamente rivendica la sana volontà di non voler essere madre ed essere felici.

    Che buffo Diduzza, io invece ho una forte pulsione genitoriale, ho bisogno di prendermi cura di qualcuno, di allevare e di nutrire. Sublimo questo bisogno con gli affetti più vicini (amici perlopiù) e mi vivo la mia zitellaggine di 36enne serenamente. Spero che arrivi un compagno degno di essere padre (questo a un figlio lo si deve) e spero di poter tirar su un figlio prima o poi e ti dirò, non è neanche necessario che io lo partorisca. L’essere madri non è nel figliare, è nella scelta di esserlo.
    Capisco e ammiro la tua scelta di non esserlo.
    :-)

  11. intanto ho fatto l’epudurale…poi nel corso dell’intervento hanno capito che non ero incinta e allora mi hanno rifatto i legamenti….ffiuuu è ndata bene. sarà per la prossima. gravidanza. nel frattempo faccio benissimo anche da mamma a sentire mia figlia. seb

  12. Voluntary Human Extinction Movement

    VHEMT (pronounced vehement) is a movement not an organization. It’s a movement advanced by people who care about life on planet Earth. We’re not just a bunch of misanthropes and anti-social, Malthusian misfits, taking morbid delight whenever disaster strikes humans. Nothing could be farther from the truth. Voluntary human extinction is the humanitarian alternative to human disasters.

    We don’t carry on about how the human race has shown itself to be a greedy, amoral parasite on the once-healthy face of this planet. That type of negativity offers no solution to the inexorable horrors which human activity is causing.

    Rather, The Movement presents an encouraging alternative to the callous exploitation and wholesale destruction of Earth’s ecology.

    As VHEMT Volunteers know, the hopeful alternative to the extinction of millions of species of plants and animals is the voluntary extinction of one species: Homo sapiens… us.

    Each time another one of us decides to not add another one of us to the burgeoning billions already squatting on this ravaged planet, another ray of hope shines through the gloom.

    When every human chooses to stop breeding, Earth’s biosphere will be allowed to return to its former glory, and all remaining creatures will be free to live, die, evolve (if they believe in evolution), and will perhaps pass away, as so many of Nature’s “experiments” have done throughout the eons.

    It’s going to take all of us going.

  13. l’uomo crede che la donna desideri rubargli il posto. in effetti si è reso conto che lei è in grado di sentirsi una principessa anche senza di lui.
    a questo punto sicuramente è destabilizzato e questo è evidente.
    l’uomo ora è solo un uomo, la donna finalmente può essere se stessa.

  14. Come childrenfree ho riso come una matta leggendo il tuo post.
    Sono fiera della mia scelta, l’orologio biologico è una palla maschilista per ingabbiarci, per non parlare dell’istinto materno (molto presente tra l’altro a Cogne e a Biella dove la bambina di quella hostess è stata uccisa a calci…, io farei di peggio a dei bambini e quindi meglio che mi astenga!).
    Mai voluto figli miei, detesto i figli degli altri, sono a favore di contraccezione, aborto, sterilizzazione e omosessualità diffusa e al momento sono felicemente zitella perché purtroppo tutti, etero e gay, sono alle prese con deliri procreativi.
    E non mi faccio problemi a dire che non voglio bambini e li detesto, anzi mi diverto a guardare le faccie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...