come dio comanda.. ma siamo sicuri?

copj13COME DIO COMANDA di niccolò ammaniti mondadori 2006 € 19.90

bravo ammaniti a trascinare fino alla fine con un’ansia pazzesca la storia, che rimane senza un finale definito ma facilmente intuibili. dimostrazione che "può piovere per sempre" e che se una cosa deve andare male andrà anche peggio. scrittura asciutta, giusta per la storia. storia di miserie, sconfitte, tutti perdenti e nessuna redenzione. la prima parte è lenta ma indispensabile preparazione per la corsa verso l’ultima pagina. rino e cristiano zena, padre e figlio, vivono ai margini, soli con madre scappata via. uniche compagnie due amici di rino: "quattro formaggi" e danilo destabilizzati da collegi e tragedie familiari. per cambiare una vita fin troppo precaria decidono di scassinare un bancomat, la notte del "colpo" si scatena una tempesta che cambia la vita di tutti loro e di molti altri. la tragedia incombe su ogni pagina. rispetto a Io non ho paura e ti prendo e ti porto via mi è piaciuto molto meno. probabilmente perchè TUTTO va male e sotto sotto aspetto sempre l’happy ending (grazie:)) non dico proprio "e vissero felici e contenti" ma almeno qualcosina. e non venitemi a dire che devo accontentarmi dell’insurrezione sentimentale ai danni della fede dell’assistente sociale..

integro in data 2 aprile: mi sa che son andata all’acqua di rose con questa mia pseudorecensione (più del dovuto) e non ho reso chiaramente il mio pensiero. a parte l’ansia che innegabilmente trasmette la lettura e alcuni personaggi pronti per il film (per la sceneggiatura non c’è molto da variare), ci son molti altri libri da leggere prima di questo. se proprio volete, andate in biblioteca (raro è trovare una bibliotecaria illuminata come la mia) e non spendete 19 euro per portarvelo a casa. non li merita. 

Annunci

10 thoughts on “come dio comanda.. ma siamo sicuri?

  1. Inizierò a leggere a giorni “Ti prendo e ti porto via” dietro consiglio di un amico. Più avanti leggerò anche “Fango”, sempre di Ammanniti. Sono i primi romanzi che leggo di questo autore, ma ne ho sentito parlare molto bene.

  2. Complimenti. E non per la recensione di un libro che ancora non ho avuto modo di leggere. Ma rimedierò.

    Piuttosto per avermi fatto riprendere in mano Niccolò Ammaniti, che da troppo tempo stava a raccogliere polvere nello scaffale della mia libreria.

    Dal Buio

  3. Be a me l’hanno regalato ma l’avrei acquistato non mi sarei perso l’ammmaniti…troppo cupa la storia e forse l’avrebbe potuta smaltire di pagine..per me branchie resta il top dei suoi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...