ciao pauline. si, ciao, a mai più.

ciao_paulinese proprio non avete niente da leggere. CIAO PAULINE di jonathan carrol strade blu mondadori 2005. trama debole, debolissima, debolerrima tanto che mi ha fatta addormentare sulle pietre tonde di una spiaggia triestina al punto da farmi bruciare, se mi fare sentire un pò di sirtaki sarò un perfetto pescatore greco. quella che frega è la foto in copertina di una novella ofelia che promette, mentendo una storia degna. lui scrittore da supervendite alla presa con una libro che non si scrive da solo come gli altri, conosce durante una presentazione di una sua edizione, una sua ammiratrice che fa prima a sfilarsi il tanghino che a dire il suo nome (unica vera genialata di tutto il libro: veronica lake) segue rapporto stile coniglionellapentolaapressione all’attrazione fatale con tanto di riprese con telecamere nascoste di coiti a dir lui indimenticabili, e colpo di genio quando decide di scrivere -e scoprire chi è stato- di un omicidio accaduto trent’anni prima nella cittadina d’origine, da contorno: tre ex mogli, una figlia che, non si sa perchè, si attacca alla pazza, un cane con i coglioni sempre girati, un commissario tossico ex vietnam e un frullato di cose non definite. non aspettatevi un giallo che vi rinfreschi, questo è un gialletto con cui non si può neanche fare una pasta. 

Annunci

35 thoughts on “ciao pauline. si, ciao, a mai più.

  1. Ed io invece sto leggendo “Il principio di Peter – Perché il vostro superiore è un incompetente”. Almeno è scritto con uno stile asciutto e leggero, ironico al punto giusto. E pare anche sapere cosa sta raccontando. Merce rara di questi tempi.
    Ciao.

  2. Ed io invece sto leggendo “Il principio di Peter – Perché il vostro superiore è un incompetente”. Almeno è scritto con uno stile asciutto e leggero, ironico al punto giusto. E pare anche sapere cosa sta raccontando. Merce rara di questi tempi.
    Ciao.

  3. Ed io invece sto leggendo “Il principio di Peter – Perché il vostro superiore è un incompetente”. Almeno è scritto con uno stile asciutto e leggero, ironico al punto giusto. E pare anche sapere cosa sta raccontando. Merce rara di questi tempi.
    Ciao.

  4. Ed io invece sto leggendo “Il principio di Peter – Perché il vostro superiore è un incompetente”. Almeno è scritto con uno stile asciutto e leggero, ironico al punto giusto. E pare anche sapere cosa sta raccontando. Merce rara di questi tempi.
    Ciao.

  5. Ultimamente ,i libri che a te non piacciono hanno delle copertine che a me piacciono sempre.Questa poi direi meravigliosa.Sembra il quadro Ofelia di John Everett Millais.Adoro quel quadro.Ciao Splen—–Dida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...