e bollani disse: "il jazz è azzardo, rischio e improvvisazione..

Bollani_jarno… e come il rock, sentito al contrario contiene messaggi satanici!!" sabato pomeriggio piani del montasio (tarvisio ud) concerto di bollani, all’aperto con mucche, cavalli e montagne intorno. già meritava anche solo il sound check che era inziato quando siamo arrivati noi, dopo qualche attimo di tensione -pochissimo celata dalla sottoscritta- per la paura di non riuscire a prendere la fottutissima navetta. non è stato un concerto, è stata una colonna sonora a qualcosa che è successo in quasi due ore di musica e che ha visto tutti i partecipanti, spettatori inconsapevoli. di qualcosa di tragico o giocoso o emotivamente instabile che non ha avuto nemmeno il tempo di diventare o essere destabilizzante. qualcosa di bellissimo, definitivo e gridato che mi ha fatta tremare e fremere. mi son guardata in giro per trovare quella situazione alla quale la musica faceva da colonna sonora, ma non l’ho trovata. ambulanze, vigili del fuoco e guardie a cavallo non si sono allarmate, ma i miei, di sensi -dissensi- e quindi non quelli di chi era deputato a vigilare sulla nostra sicurezza, erano al solito allertati. alla fine bollani si presta a una foto, a una firma -con la mia stilosissima- su un vassoio di cartone, a un bicchiere di vino al tramonto quando il cielo raffredda tante cose ma non gli animi, a sopportare con quel ghigno che sa di smorfia di chi sa, quella mia battuta idiota da sbronza di cabernet e paninetto con formaggio e soppressa.

per la foto: ringraziate jarno

Annunci

6 thoughts on “e bollani disse: "il jazz è azzardo, rischio e improvvisazione..

  1. su bollani amo raccontare l’occasione in cui lo incontrai.
    in un negozio di dischi. a parigi. intendo lui di persona, i dischi e soprattutto i concerti li frequentavo da un po’. incontro imprevisto, solare, che ha creato un contatto. lì davanti ai cd di musica d’avanguardia abbiamo parlato per un’ora di musica, io gli diedi suggerimenti su quale musica contemporanea comprare e lui mi consigliò un’intervista a gyorgy ligeti che stava leggendo. poi mi invitò al suo concerto che incominciava due ore dopo.
    insomma uno curioso, aperto, con pochi fronzoli, che ama, cerca, porta e fa musica.

    per me il suo vero assoluto genio – più del sopraffino pianista e del buon jazzista – è il teatro in musica, la comicità nei suoni, il fiuto della scena e dell’interazione col pubblico.

  2. Non conosco questo musicista ma dev’essere stato davvero suggestivo.
    di recente mi è capitato di ascoltare il coro ” Arena di Verona” in una magnifica cornice montana a Trento ed è stato come se le arie venissero ..” Lucidate col vetril”
    Susanna

  3. @arcano adorato che non mi mandi le mail piccanti su facebook: anch’io di lui amo l’approccio che ha col pubblico, ha l’arte di ridurre al minimo comune denominatore (e ATTENZIONE da intendere bene il mcd che non è un sminuire ma tuttaltro ed è quantomeno incredibile per me che non mastico musica) proprio per fartele gustare le note con un virtuosismo che è di pochi, non annoia e soprattutto diverte e FA RIDERE! e m’incanta!
    il fatto che lo dica tu che di musica sei l’essenza non fa che consolidare la mia speranza di esser sulla retta via per poter un pò sfiorare questi mondi musicali a me lontanissimi.

    dd.

  4. dida,
    se dici che di musica sono l’essenza mi fai sorridere, ma allora mi permetto di indossare i panni del saggio:
    non sperare, perché ci sei già: non c’è una retta via.
    Come per i libri/parole, colla musica/suoni ognuno ha la sua via che – certo – si fa più ampia e gratificante se c’è cultura ed assiduità, ma io sono un sostenitore degli approcci personali, ‘asistematici’, inediti. Unici insomma.
    La musica secondo me non esiste ‘prima’ del momento in cui la si ascolta. E’ anche l’ascoltatore che la crea, cioè anche lui disegna la via.
    Buon disegno.

    Ps. mi fa ridere ma te lo devo dire: due notti fa sei riuscita ad entrare nei miei sogni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...