fino a udine son arrivati

alla quiete è morta mia zia evelina. non ha avuto mai i capelli scuri per quanto mi ricordo io. li ha avuti di tutte le gradazioni dal lilla all’azzurrino al rosa al bianco candido degli ultimissimi anni. la zia evelina era la wanda di wanda&wilma e l’altra è la nonna wanda. hanno sempre litigato. sempre. per tutto. per fare i crostoli e per fare gli gnocchi che poi noi si mangiava con lo zucchero in un angolino del piatto. la zia evelina è stata la prima a portarmi in autobus in città, e quando andavamo a dormire da lei, in quell’appartamento gigantesco con i quaderni  luccicanti nascosti nell’ultima camera che sapeva di naftalina, in via aquileia con sei rampe di scale che scricchiolavano e profumavano di legno pulito con la cera, la notte non si dormiva mai. la zia evelina ci portava alla upim, da coin, a prendere il caffè che si faceva macinare sotto i portici  in via vittorio veneto e poi ci faceva scegliere un regalo:di fronte ad un’immensa parete di puzzlea e di cubetti. per me un puzzle di candy candy con antony e terence, a mia sorella i cubetti di biancaneve. la zia evelina faceva cruciverba, alla fine con la lente d’ingrandimento, leggeva gente, stop, intimità e confidente e mia nonna comprava oggi. la zia evelina si è portata  nella tomba il nome completo delle iniziali dentro all’anello che è passato di mano a eva. alla fine andavamo alla quiete a trovarla, ha lasciato morire il papa quell’anno e poi si è lasciata morire, a maggio. faceva caldo e al funerale son andata vestita di chiaro e con i brillantini ,alla faccia del nero che si usa per il lutto. perchè alla fine, della zia evelina ho sempre più immaginato, più di quello che avrei potuto pensare avendo solo poche indizi di una vita che è -per quanto mi riguarda- avvolta completamente nel mistero. mi piace ancora pensarla come una specie di crudelia demon sui generis alla guida della sua 126 bianca e il visone addosso, che avrebbe ben potuto sterminare la specie intera. alla fine sarebbe stata contenta di me e di eva perchè siamo un pò come lei.
eluana è arrivata alla fine proprio alla quiete. speriamo che sia la fine. speriamo che tutti tacciano e che le ultime parole siano state quelle del prof. de monte. speranza vana.  
Annunci

6 thoughts on “fino a udine son arrivati

  1. Forte la zia Evelina, meraviglioso il tuo ricordo di lei.
    Il puzzle di Candy Candy con Antony e terence lo avevo pure io. Con lei in rosso e un mazzo mega di rose.

    Speriamo che tacciano si, trovo di pessimo gusto questo accanimento mediatico.Rispetto zero.
    I giornalisti sono una categoria che, davvero, detesto ogni giorno che passa.

  2. Madonna Dida,
    permetteteci di usare il vostro blog per esaltare la grandezza morale dei friulani che hanno avuto la forza di schierarsi dalla parte di una persona debole le cui volontà erano e sono osteggiate da falsi difensori dei valori umani.
    Con l’occasione rivolgiamo un saluto alla simpatica figura della zia Evelina.
    Frans B Cocq

  3. @susy: il puzzle era lo stesso, neanche a dirlo. :)

    @beppe: i politici son rivoltanti come e più dei tonacati, considerato il fatto che son stati eletti e che dovrebbero rappresentarci.

    @fransbcocq: monsieur, lo penso anch’io. e alla zia evelina, son sicura, lei sarebbe piaciuto, avreste litigato sicuramente.

    @pimpra: anche mia sorella l’ha detto! :)

    dd.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...