credo

I_love_shoesquando ancora non esistevano i pc in tutte le case e tantomeno internet, ci si scambiava lettere. e di lettere ne ho scambiate tante, ma proprio tante soprattutto con torino. adesso, le lettere che arrivavano in risposta alle mie le ho in alto nell’armadio contenute in qualche scatola colorata e gelosamente custodite, non le apro da anni. fra tutte le lettere scritte e ricevute, una in andata e una in arrivo erano dei "credo". un video di youtube  da radiofreccia, me l’ha fatta ricordare questa cosa con molta tenerezza, un pò di nostalgia e infinito affetto. i credo li abbiamo tenuti reciprocamente nel portafoglio. sicuramente m’imbarazzerebbe non poco leggere a distanza di così tanti anni i miei credo. non me li ricordo per niente.. appena una cosa mi sembra forse uno smalto arancio… figuriamoci! all’epoca in piena università volevo passare la mia vita fra quei beni culturali che tanto studiavo.. poi le cose son andate diversamente e hanno preso vie inaspettate perchè alla fine non m’interessava tanto di star in mezzo ai beni culturali, anzi non m’interessava di inseguirli e di accoltellare chi mi stava davanti in una qualche graduatoria di concorso… alla fine non son stata per niente ambiziosa, o solo non era proprio volessi tanto star in mezzo quel qualcosa. la linea rossa che collega il 1989 ad oggi è un filo di parole, molte dette, altrettante urlate e scritte. anche adesso credo in tante cose: in me stessa in primis, luce e faro di tutto quello che mi circonda, sempre al primo posto di ogni mia classifica. credo di esser felice, ma credo che non sia finita qui e che questa felicità la dovrò pagare a qualcuno, a caro prezzo. credo che pagherò e continuerò a star bene e ad esser felice. credo che mondadori pubblichi scovazze. credo che i miei mi abbiano dato tutte le possibilità di far tutto quello che ho voluto. credo ai risotti fatti a piedi nudi. credo che miles devis faccia da onorevole colonna sonora al branzino al forno. credo di viziarmi perchè me lo merito. credo di esser molto generosa con le persone a cui voglio bene. credo di esser una brava persona. credo di camminare degnamente sui tacchi e di aver camminato abbastanza sulle ballerine. credo che a 40 anni mi farò un visone e iniezioni di botox. credo che prima o poi me la daranno una rubrica su vanity fair. credo di esser coerente con me stessa, credo di inseguire e perseguire degnamente una mia personalissima onestà intellettuale. credo che sbaglierò tutto di nuovo, prima o poi. credo ai tormenti di cherie, credo alle cose che non mi dice, a quando non parla. credo d’imparare tutti i giorni. credo a poche persone. credo di essermi troppo sottovalutata. credo che mi sopravvaluterò troppo. credo non finirò mai di correggere queste verifiche sui vulcani. credo ordirò una cassa di quel vino meraviglioso che aveva sentori di liquirizia e cioccolato. credo che se alle undici muoio sul divano è stata una bella giornata, proprio perchè mi ha distrutta, nel bene e nel male. credo che il blog sia una delle esperienze più intense e gratificanti mai avute fin’ora. credo che i cambiamenti siano una benedizione, credo che se le cose cambiano, c’è sempre un motivo, e cambiano per portarci da qualche altra parte.  credo che franco trentalance sarebbe più soddisfatto di venir a cena da me che andar a fare una serata al lago di cavazzo. credo che dire di non esser d’accordo sia un nostro sacrosanto diritto e dovere. credo che se le cose non vanno come vorremmo non serve star li a vederle passare. credo che il miglior film porno sia una partita di rugby. credo non mollerò il tango, ma fintanto avrò la testa come un luna park non riuscirò nemmeno a ballarlo bene.
continuerei in eterno … ma so che le cose lunghe voi non le leggete!     
Annunci

11 thoughts on “credo

  1. “credo di camminare degnamente sui tacchi”
    Vero
    “ma fintanto avrò la testa come un luna park (?) non riuscirò nemmeno a ballarlo bene”
    Questa non la capisco ma forse solo perchè non sono dell’inner circle.

    Io credo che leggiamo anche le cose lunghe.
    don Ugo

  2. @max: pensa che son le lettere che mi hanno portata fino qui..

    @don ugo: ho dovuto gogglare l’inner circle wiki says: Black Metal Inner Circle è il nome con il quale viene identificato un gruppo di persone che, si crede, abbia formato una presunta organizzazione criminale di matrice anti-cristiana nata in Norvegia, di cui facevano parte vari musicisti della scena black metal scandinava. Comunemente viene chiamato Inner Circle; altri nomi dati sono Black Circle e Svarte Sirkel (entrambi significano circolo nero, rispettivamente in lingue inglese e norvegese), mentre alcune testate giornalistiche usarono il nome Black Metal Mafia per identificare il gruppo. L’Inner Circle è nota per numerosi crimini ai danni di luoghi cristiani, intimidazioni nei confronti di altri gruppi musicali e alcuni omicidi, che sconvolsero la Scandinavia (nella fattispecie, la Norvegia) durante i primi anni novanta. Gli ideali del gruppo, si rifacevano a una confusa commistione di idee riferite a satanismo, isolazionismo, paganesimo norreno e superiorità razziale. La componente satanica, che era l’ideologia predominante (probabilmente perché più “teatrale”) non era certo ispirata a quella di Anton LaVey (che forse non era nemmeno conosciuta), ma era improntata a un satanismo di tipo vendicativo e revanscista.
    poi mi spieghi, magari in una tanda milonguera.. ma mi ha fatto tanto ridere! :D

    @susyluzzatofegiz: attendo il tuo credo, ho scatenato l’inferno! :)

    dd.

  3. Beh, c’è anche un gruppo reggae assai meno satanico… ma io facevo riferimento ad Answers.com, dove trovi (tra l’altro): friendship networks, where “inner circle” may describe the closest of friends.
    Ecco, pensavo alle tue amiche che oltre che di libri sanno di tango (vissuto dal vostro lato), tacchi, maschimaschi, cucina sfiziosa, satc, griffe, vissuti & petezzi, e certo sanno a cosa ti riferisci parlando del luna park che hai in testa.

    Avessi pensato alle diavolerie che elenchi, avrei passato la pratica al Sant’Uffizio…

    don Ugo

  4. Credo che questo è uno dei più bei post che hai scritto!
    (a mio modestissimo parere) e lo avrei letto tutto anche se fosse stato lungo come l’elenco telefonico di Messico City!

  5. >credo che a 40 anni
    >mi farò un visone e
    >iniezioni di botox

    sul botox (da maschio) ho i miei enormi dubbi, ma i visoni…
    ma come si fa a camminare con animali morti addosso ?
    come si fa ?
    gli animali è bello averli in casa,
    compresi i mustelidi (magari non i visoni, ma i furetti si ;-)
    http://www.youtube.com/watch?v=T0UJmRIglIk

    per favore accontentati di un cappotto :-)

    besos

    S.

  6. la mia maglietta!! comprata a Londra qualche anno fa è ridotta ad UN STRASS ma la  adoro…

    con osservanza
    m. z.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...