donne di mondo

n1485186336_30157282_5670[ricreazione dopo pranzo]

maria sveva di svezia: maestra devo parlarti
la maestra dd. : certo, andiamo nel mio ufficio [la panchina dove scagazzano i corvi]
maria sveva di svezia: [con tutta la pachea e lo spregio di una principessa] dunque… rodolfo dice di amarmi e mi vuol regalare la sua collana. IO non voglio la collana e NON VOGLIO NEANCHE AMARLO.
la maestra dd. : ….

mi chiedo a 18 anni che farà, l’adorata maria sveva di svezia

Annunci

12 thoughts on “donne di mondo

  1. non so perchè ma questa svevadisvezia mi sembra Noemi Laletizia di papy, la furbastra seducente che per lei vuol tutto ed agli altri non lascia niente

  2. UBI MAIOR, minor cessat

    Se mi è permesso, io glisserei sui futuri destini di Maria tetesca di svezia, cugina della Furstemberg (di cui si riporta qui sotto il nobile blasone) e sicura ed estrema nipote del grande Federico II. (Di Svevia per l’appunto).
    Del secondo (re di Germania e d’Italia, re di Borgogna e re di Gerusalemme, re di Sicilia, Imperatore del Sacro Romano Impero…) non possiamo, non vogliamo non indicare, suggerire (complice l’occasione, agli amatori di cose belle …) “L’arte della Caccia con gli Uccelli” (il più importante, e delizioso, trattato di falconeria ..di tutti i tempi –Titola “De arte venandi cum avibus (ecc. ecc)- e,

    ovviamente, Castel del Monte (“meravigliose” attenzioni) mirabile costruzione simbolico esoterica di cui ancora ci si sperde in interpretazioni non riuscendo a capire nessuno nemmeno a cosa servisse (non dico a ricostruirne e riconoscerne le valenze matematiche o astronomiche, le asimmetrie, le congruenze e le ..incongruenze,

    le interne funzionalità ed i sensi); della prima, ahimè, la filmografia (Metti le donne altrui nello mio letto… e Le calde notti di Don Giovanni… i titoli: film.. di grande o straordinaria levatura, notevoli e capisaldi o pilastri della storia del cinema in assoluto).
    La si ricorda in altra fondamentale pellicola, coprotagonista a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia: Capriccio all’italiana ,sic-)….

    Ecco, mi affrancherei invero da squisitezze e squisite provocazionii intellettuali (e men che intellettuali, porno..critiche) che mi verrebbero dagli illustri ascendenti e/o antenati di tanta radiosa ricercatezza, dalla nostra Maria,… se ciò mi fosse consentito (il figlio della Furstemberg è morto in prigione in Thailandia in oscure circostanze… oh, povera aristocrazia), e forzerei il mio calamo ad una piega del tendaggio, ad un anfratto… del drappeggio di questo quadretto.

    Ed è tocco che mi ha segnato l’animo. Da giorni, da quando l’ho letto.
    Ed è un gioiello.. un faro… un cesello. E qui non faccio ironia.
    Una trepidazione dell’animo.
    Una raffinatezza che come lampo mi ha raggiunto nell’intimo e, sul cuore… tatuato un monogramma (cuore ormai coriaceo..), di femminile fascino.
    (Ad onor del vero, e per personale onestà debbo dichiarare d’aver infiniti monogrammi, femminili, tatuati sul cuore. Monogrammi maschili, meno.)

    E lo dico con un inchino alla D’Artagnan o degno… di un guascone (inchino che dedico… alla MaestraDiDa…). E la ragione del marchio/monogramma, della ferita, è l’aver posto, con “apparente” nochalance e trascuratezza, il termine “pachea” (ed averlo posto esattamente tra “scagazzano” e.. “collana”: da non trascurarsi nessuno dei due).

    Di una tale bellezza, di una tale raffinatezza e disinvoltura –e quindi autorevolezza- (questa scelta), da far scomparire

    le miniature dell’imperatore scienziato, ovvero da metterne l’amore in secondo piano.

    Felice e grazioso infatti, ed aggraziato e ironico il quadro (di cui naturalmente sono grato); ma felice, e brillante, ammiccante come gemma l’aver scelto il lemma friulano, così squisita “principessa”Dida (che affianco ed associo, sulla panca tratteggiata, all’aristocratica “Maria” indicata) per aristocrazia o per snobismo culturale. Ma raffinato, e grazioso, governato. Non volgare.

    Non so esattamente perché mi sia accaduto, ma mi è successo. Sono stato se.dotto da questo fatto.
    Pubblicamente lo dichiaro, anche se non vado ad indagarne il come, il perché. E’ stato puro piacere.
    Di cui rimane lo spunto da giorni. La risonanza. Spontaneo e grato quindi il sorriso. grazie.

    (la.. “Ira”..)

    m.z

  3. URKA! e come si fa????
    Lei non vuole la collana e non lo vuole nemmeno amarlo, perchè comunque lo ama e la cos anon le piace? oppure Rodolfo non le piace proprio?

    … mmmh… difficile dare consigli! :-D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...