la mia cucina pop -l'arte di caramellare i sogni- di davide oldani

cucina_popgentile signor davide, uno dei miei desideri è prima o poi quello di riuscire a venirla a trovare. davvero. tanto per guardarla, [perchè fanciulle all’ascolto IL davide l’è un bel ometto], quanto per la sua cipolla caramellata, parmigiano caldo e freddo di cui si favoleggia  -sono sicura- a ragione. un altro dei miei desideri è che lei non scriva più libri. non le fa onore. lei cucini, che io scrivo. sua madame didì.

sapete quanto mi piaccia mangiare, di più leggere di cose da mangiare e di chi cucina, di più scrivere di chi mi vizia  e mi coccola mentre, seduta,  in attesa, scelgo cosa farmi cucinare. alcuni libri a tema son stati esperienze materiali, divertenti e provate (cuoco scrittore non professionista),  altri esaltanti viaggi attraverso cucine che chissà se mai potrò permettermi (bernard loiseau scritto da qualcun altro che gli è sopravissuto) ma questo è stato davvero un buco nell’acqua. sembra che il nostro genio in cucina (genialità certificate da michelin e quindi degno per conto mio di assoluta fiducia) sia stato trasformato in un fenomenale attaccante sul piano mediatico. radio, interviste e, dulcis in fundo, il libro. libro bocciato e scontato..  tranne che nel prezzo, 16 € (più di un pranzo al D’O) non ci serve un cuoco stellare per capire che è meglio cucinare con prodotti di stagione. non ci servono tabelle.. (le troviamo su la cucina italiana) e le ricette, così come sono scritte, perdono completamente la genialità che sicuramente hanno nel piatto. l’ho trovato noiosetto, anche il titolo non mi piace, strausato… tutti voglion avere una cucina pop(olare) anche se il termine è stato coniato su di lui. molto bello il sottotitolo "l’arte di caramellare i sogni"… peccato che resta un sottotitolo a cui non segue nulla e nulla riesce a  caramellare nelle pagine del libro. un cuoco straordinario come dev’essere il nostro davide oldani (allievo di gualtiero marchesi e di alain ducasse -tanto per dirne due- , che ha lavorato in alcuni dei più importanti ristoranti europei) ne avrebbe di cose da scrivere.. ma si limita all’ovvio più ovvio dell’ovvio. prima o poi non si sa bene come e quando  riuscirò ad andare al suo D’O e lì si.. godermi il genio nella sua vera espressione!

 

 
nell’attesa, eviterò di leggere altre sue -eventuali- creature, semmai ce ne fossero. uno che ha un dono.. per democrazia ed equità verso il resto del mondo, non può pretendere di averne due. o si cucina o si scrive.

ovviamente la sottoscritta è l’eccezione che conferma la regola.   

gentile signor davide nell’attesa di poterLa assaggiare, cordialità e ammirazione.

Annunci

9 thoughts on “la mia cucina pop -l'arte di caramellare i sogni- di davide oldani

  1. Loiseau, Ducasse… ah, questi francesi sì che sanno intrattenere le avventrici tra una portata e l’altra…

    Don Ugo, usgnòt in versione trash.

    PS Davide un po’ lo conosco, da piccolo ho visto il film sulla storia del suo ristorante.

  2.  ciao di.
    ti lascio questa chicca per ricordarti che quando mi dici che su certe cose siamo alla’antitesi:
    " faccio questo mestiere perchè è l’unica cosa che mi sento realmente di fare. faccio, l’avvocato, o l’agente di cambio, o il giocatore di cricket perchè ho un certo talento per questo lavoro. (…omissisi..) Ammetto che sarebbe meglio fare il poeta o il matematico ma purtroppo  non sono dotato per quelle attività. Non voglio dire che questo è un argomento alla portata di tutti, perchè la maggior parte della gente non sa far nulla completamente bene. ma è un argomento inattaccabile quando è sostenuto da qualcuno di quella minoranza non trascurabile (forse il cinque o addirittura il dieci per cento delle persone, che sanno fare una cosa piuttosto bene. Pochissimi sanno fare veramente bene una cosa, e il numero di coloro che sanno fare bene due cose è trascurabile. chi possiede un vero talento dovrebbe esser pronto a qualunque sacrificio per coltivarlo fino in fondo".
    G.H.Hardy, Apologia di un matematico
    (vai a vedere chi è, uno dei miei eroi assoluti)

  3. Brava DIDA!!!
    Gliele hai cantate bene a questi Cheffini pettinati, che da troppi anni stanno prendendo per il naso i gourmand di mezzo mondo.
    Basta laccature, specchiature, mousse e triccheballacche, per fortuna resistono sl territorio oneste trattorie che fanno da sempre il loro lavoro regalando ai propri clienti meraviglie culinarie che farebbero impallidire Vissani, (ma Lui non lo ammetterebbe mai!)
    G.

  4. @susy: non leggerlo, vai a pranzo là.

    @ilovestrixxxxx: non ho detto questo però… tutt’altro.. muoio dalla voglia di andare a pranzo da davide oldani che credo sia uno stellato meritevole di esserlo, spero solo che non scriva mai più!
    è inutile generalizzare, non la penso come te, ci sono chef e cheffini come li chiami tu, e ci sono trattorie e trattorie di merda come l’ultima che ho recensito. e mi pare una parca generalizzazione anche quella di raggruppare gli chef in un mucchio di ingannatori visionari. 
    i cuochi sono dotati di arte e talento, e hanno tutta la mia ammirazione.

    :)

    dd.

  5. Dida, non sono incline alle generalizzazioni, infatti sia che si tratti di famosi Ristoranti sia che si tratti di trattorie, il mio riferimento è sempre volto all’eccellenza, però quando si parla di Grandi Chef spesso ci si deve difendere dalle loro alchimie, dal loro narcisismo di volere per forza stupire con effetti speciali e non con i sapori e gli accostamenti di gusto e materie prime.
    La mia polemica, se di polemica si tratta, è tutta quì!

  6. Ma lo sai che ESSO era il protagonista di un servizio su "Grazia" di qualche settimana fa? ( Ho poco tempo pure per le mei adorate riviste così mi si accumulano belle incelophanate sul divano)
    Ok ci andrò a cena, poi è pure belloccio….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...