mon dernier soupir

sospiri_estremianche questo fa parte di tutto ciò che completa, un pezzetto alla volta, la mia visione della parigi anni ’20. pochino a dir il vero. soprattutto perchè credo di aver visto solo il fascino discreto della borghesia, bella di giorno e quell’oscuro oggetto del desiderio del signore in questione e quindi non proprio anni ’20. il signore in questione si chiama luis bunuel e questa è la sua autobiografia pubblicata postuma: dei miei sospiri estremi. edizione SE collana testi e documenti € 23.00, una delle case editrici che mi piacciono di più soprattutto per questo tipo di libri, di cronache storie e vite che raccontano. di quel passato, di quella vita quotidiana che tanto mi strega.  tanto per capire: in copertina la persistenza della memoria di dalì e sul retro una foto sua scattata nientemeno che da man ray nel ’29. considerato che con dalì aveva chiuso i conti mi fa strano veder proprio lui in copertina . bunuel si butta nel surrealismo parigino ma non si sofferma molto a raccontare che cosa succedeva e questo è un grande peccato. breton c’è, come anche eluard e tutti i nomi da picasso a dalì  ma solo li scorre, li elenca o dedica loro appena qualche riga. da vedere saranno i film surrealisti le chien andalou del ’29 (sogni suoi e di dalì riproposti in film) e l’age d’or che dal 1930 al 1980 è stato vietato. mi ha colpito però il rapporto quasi ossequioso con garcia lorca e il distacco con dalì (aneddoto con gala curioso). son andata a cercare un trafiletto che avevo  ritagliato non so se da repubblica o corriere mesi fa e che ho infilato nell quaderno che uso a scuola " -madrid: questa volta dopo  tante false partenze, sembra sia davvero caduto l’ultimo ostacolo all’apertura della fossa comune di alfacar, vicino a granada, dove si presume sia stato gettato il corpo del poeta federico garcia lorca, dopo la sua fucilazione per mano dei franchisti il 19 agosto del ’36… […] (e.ro)". libro non facile, interessante anche a livelllo storico ma a tratti noioso, non divulgativo. se non siete proprio degli appassionati cinefili o surrealisti, lasciate stare. ho fatto molta fatica ad arrivare alla fine, soprattutto perchè il prossimo sarà una chicca da cui mi aspetto meraviglie e che non vedo l’ora di iniziare.
come se una governante severa mi avesse detto "finchè non finisci di mangiare tutti i broccoli.. non ti puoi neanche avvicinare al dolce".
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...