l’oppio di jean cocteau

cocteauoppiocon questo libro potete far quello che volete. ci son arrivata per via di marcel. per vedere cosa cocteau diceva di lui. perchè marcel -come del resto i surrealisti- (breton di lui «noto falso poeta, un verseggiatore a cui capita di avvilire, invece di elevare, ogni cosa che tocca»), non si può certo dire l’amasse, forse lo sopportava. potete metterlo sotto il piedino di un tavolo che zoppica, tenervelo in borsa per occupare il tempo. o trattarlo come un oracolo misterioso: fategli una domanda, aprite a caso una pagina e troverete una risposta. io l’ho portato dalla sciampista quando martedì pomeriggio mi ha tagliato i capelli e vi garantisco che leggere oppio di jean cocteau, correva l’anno 1930, con quella camiciola che vi rifilano dalle parrucchiere è l’unico modo per avere ancora stima di voi stesse. "cosa leggi?" lapidaria risposi "memorie". quel cosetto di carta che vi fanno indossare mortificherebbe anche claudia schiffer.. come quei tanghini di carta di riso rosa che vi fanno mettere quando fate la ceretta, che a me sempre rimarrà il dubbio siano quelle che si possono anche mangiare. vabbè… questo libretto è la panacea di tutti i mali, non ha trama e non ha filo logico. e come potrebbe esser diversamente visto che è stato scritto nei giorni primi di un ricovero per disintossicazione da oppio? è divertente, cita e parla di un sacco di protagonisti del tempo senza soffermarsi per più di mezza pagina su nessuno di loro. anche senza numeri di pagina funzionerebbe lo stesso. i disegni accompagnano la lettura che sebbene scarna non è mai veloce o facilmente digeribile. non è il personaggio più affascinante della sua epoca ma ha fatto di tutto per poterlo diventare. fra le tante che potrei riportare, una citazione di picasso è quella che mi è piaciuta di più e che mi ha fatto sorridere: "anche non liquefarsi nel proprio bagno come un pezzo di zucchero è un miracolo".


Annunci

2 thoughts on “l’oppio di jean cocteau

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...