album proust

album_proustse ci fossero album panini della letteratura sarebbero questi. il primo della serie gli album dei meridiani esce nel 1987 ed è questo. se lo trovate costa 32 €, pagato meno della metà. esaurito in buona parte del mondo, su ibs.it si trova ancora. è un'iconografia ordinata e commentata che non ci racconta granchè di nuovo su proust ma ci fa vedere luoghi e persone che di quel suo mondo facevano così parte. foto di nadar e man ray, storia nella storia. premessa e soprattutto introduzione son da leggere e questo libretto che ha la forma di un messale si fa anche solo sfogliare e consultare. fra le pagine molto di quello che si è già letto ma poi si scopre che quella maliarda pianista polacca, quella misia che ha ispirato, soggiogato e incantato mezzo di quel mondo che si barcamenava fra montmartre e montparnasse e altrettanto del bel mondo parigino dell'epoca, ha pure aiutato proust, solo con il suo star lì, a delineare una delle sue principesse (madrina dei balletti russi). di lei diceva "un monumento di storia, collocata nell'asse del gusto francese come l'obelisco di luxor nell'asse degli champs èlysées" (citazione da qui). quella misia che ha praticamente scoperto quella gabrielle che sarebbe stata eternamente nota come coco. misia gioia e delizia anche per mademoiselle, amiche e rivali da sbranarsi. poi spulciando pagine si sa anche che quel andrè breton (proprio quello) fu un correttore occasionale (per vil denaro) per proust, nei confronti del quale nutriva immensa ammirazione, e vorrei anche vedere. ah parigi… cosa doveva esser.. cosa dev'essere.

2 thoughts on “album proust

  1. Sicuramente una trita-libri come te l'avrà già letto, ma per le atmosfere di Parigi old style, Zola è impagabile… se leggi il francese vai con "Le ventre de Paris"… sublime, secondo me… :-)

  2. Ho un paio di bei libri introvabili legati a questo mondo asmatico e ossessivamente morboso (che ho amato tanto tempo fa)….anche le memorie della governante che anni fa "Caccia al LIbro" RAI 3 cercava….ma mi son ben guardato di prestare!!!Si può "prestare" il proprio amico, la propria pazienza e forse in certi casi la propria donna (figurati!)…ma un libro MAI.Ma a con te potrei farlo….tu sei me in questo ambito…..:-)Abbraccione.Dario 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...