rosa, rosae, rosae, rosam, rosa, rosa. rosae, rosarum, rosis, rosas, rosae, rosis. but in english.

10578435_10152456467923821_144231767_nin una settimana come questa, che ha avuto il peso specifico del cadmio l’unica soluzione che sembrava logica è stata quella giusta. parlare. con le madri e con le figlie. ho in classe le figlie. robe di scuola. che alla fine fan crescere le maestre più delle figlie in questione. altra cosa da fare, a parte non dormire una notte intera e sentire i vicini che fanno pipi, l’allarme dell’alfaromeo dell’alfista -altro vicino di casa- che suona, i campanili che battono le ore TUTTA LA NOTTE VERAMENTE, il manzetto prussiano a cui m’accompagno che non si è minimamente accorto di insonnia e conseguente mia migrazione verso il divano, dicevo, altra cosa da fare è il giardinaggio. già da un po’ corteggio rose. ma non avevo trovato il vivaio perfetto. quelli che ho visitato mi hanno pezzentato non poco perché volevo prender rose rampicanti da far attorcigliare alla ringhieretta di casa ma mi son sentita dire “e di grazia dove dovrebbero arrampicarsi le rose?” ho omesso di dir alla signora (che sembrava la cugina brutta di maga magò) in quale suo pertugio potevano arrampicarsi le SUE rose e ho salutato. non capirò mai questo tipo di venditore: ti dico che devo coprire di rose 15 metri lineari e tu mi tratti come una cretina? sei tu l’esperta di rose, se vengo da te magari ho bisogno anche di aver due dritte (ricordarsi l’epopea estiva per l’acquisto della stufa).. finché dopo lunghe esplorazioni telematiche (attraverso alcuni siti a tardissima ora sono sicura di aver avuto accesso ai profumi delle rose giuro) e consigli miratissimi di chi ne sa, ho trovato IL VIVAIO. trattasi di susygarden. che già il nome ci piace. ho portato a casa lady emma hamilton, summer song, charles darwin e gertrude jekyll. la metà solo per i nomi. lo ammetto.. ma come cavolo facevo a lasciar li una che si chiama lady emma hamilton (era un’amante del buon orazio nelson per la cronaca) e una gertrude va salvata sempre anche se non si chiama stein di cognome, nomen omen. pomeriggio è arrivato papi con badile e piccone, è scattata ufficialmente l’operazione “giardino di barbie”, mi ha spedita a prender tonnellate di terricio per la messa a dimora (si dice così, gnurant) e altre due rose di cui domani mi occuperò… indecisa fra evelyn, eglantyne, jude the obscure (ma con un nome così questa non ha gara!) e golden celebration. domani risolverò i dubbi. potrei anche darmi alla jean cocteau ma essendo lui di stirpe non inglese, nutro remore. così si scopre che i profumi delle rose hanno nominalmente affinità con quelli dei vini (mirra, accenti di limone, profumi fruttati, di pera, di uva, fragranza di vecchio bourbon…), che esistono rose rampicanti per muri e PER OBELISCHI (prossimo anno chiedo l’obelisco di assuan in comodato d’uso da metter vicino alle betulle), che c’è la raccolta dei cinorrodi maturi (sembran brutte cose ma non sono),  che esiste il polline progenitore e anche il seme progenitore, che si possono scegliere anche per fragranza (dopotutto se io le scelgo per nome…), che si può anche pacciamare. vai a pacciamare tua sorella, e non le mie rose ti vien da dire. poi si legge e si capisce… ringrazio per l’affetto dimostratomi: il signor david austin per avermi aperto un mondo, lady elizabeth per avermi fornito la colonna sonora per i prossimi interventi in giardino (immaginatemi con cappello di paglia XXL, guanti in tinta con i nastri del cappello, cesoie, cestino e cuscinetto appoggiaginocchia mentre simulo un mancamento sotto il sole all’arrivo del postino), madame mellina tussaud per il supporto psico-naturalista-gastronomico e la bionda sardegna, in anticipo, rispetto alla creazione dell’arco. domani pomeriggio passiamo all’operativo. la messa a dimora delle creature. con mio padre.
speriamo piova.

Annunci

14 thoughts on “rosa, rosae, rosae, rosam, rosa, rosa. rosae, rosarum, rosis, rosas, rosae, rosis. but in english.

  1. primo, jude the obscure è uno dei libri più belli che abbia mai letto, quindi se non compri quella lì non ti faccio l'arco.secondo, è l'osmio, non il cadmio.mi adoro da sola quando sono così pigna.ps. ho riempito il giardino della signora di dimorfoteche, nome orribile per un fiore bellissimo!bionda sardegna

  2. @bionda sardegna: vabbè sarà anche osmio (peso specifico 22660) ma quelle li che dici tu son margherite e hai inculato la signora (tanto cara)… che cmq non sapendo cos'è una violetta non penso abbia profonde nozioni in merito a dimorfoteche…:Ddd.

  3. Anch'io ci pensavo da tempo.Ci proverò ma non rampicanti.Hai presente quelle gialle di Enrico (colore così così ma il profumo…!!!!)?Dario

  4. Ma che bello questo post, ma che bello!Mi sento attorniata da rose odorose dai bellissimi nomi.Ma la rosa Darwin com'è?La maestra Elena.

  5. questo post è la primavera che tarda ad arrivare.i nomi delle rose, il papà che ti viene ad aiutare, i nastri del cappello in tinta con i guanti… è tutto talmente leggero.

  6. le rose sono state messe a dimora. dopo due ore, con mio padre che ha fatto buchi e preso in mano la situazione (mi ha cazziata "se non sei capace non fare") lasciandomi solo innaffiare le creature, metter in ordine le cose, appendere i cartellini, lui si fa una doccia e va in centro, io sono in rianimazione.@dario: non son rampicanti nemmeno le mie. son inglesi e fottutamente intriganti.@maetra elena: evviva la maestra elena che è tornata e ci è mancata molto!eccoti la charles darwin @thunalab: io scrivo per i commenti come questo! grazie tesoro!:)dd.

  7. In netto ritardo e rispondendo a un consiglio non richiesto, esprimo il mio personale voto per Eglantine. Se non altro perché mi ricorda la strampalata Miss Price (Angela Lansbury) di Pomi d’ottone e manici di scopa.  Saluti da una che non si ricorda per cosa stava in fila mentre distribuivano cervelli e tette,ma che passa volentieri di qui ogni tanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...