il cappotto di proust

cappottoProustavevamo lasciato la foschini chiusa in egitto CON la piramide di zahi hawass e invece guarda che chicca ci regala, rieditato da mondadori questo pasticcino mi è arrivato da mia sorella illuminata a natale. da leggersi sul divano, al caldo, nella pace noiosa di un tardo pomeriggio dopo il pranzo di natale. libretto che parla di monsieur marcel, del suo cappotto foderato di pelliccia che già avevo incontrato mille altre volte nei suo appartamenti, sul suo letto. parla del fratello: robert e della di lui moglie marthe. parla della fine che hanno fatto gli oggetti di marcel alla sua morte e poi, dopo quella del fratello. ridicolo che tutto sia stato passato al magazzino di un rigattiere -amante della leggiadra marthe (tanto pigna sembrava)- e solo per uno di quei casi che tanto si amano e capitano solo di rado siano andati a un profumiere collezionista di letterarietà: jacques guérin. questo ha preso tutto quello che ha potuto prendere di marcel proust, indagando e leggendo i necrologi parigini a caccia di eredi -leggi eredità-  di chi marcel lo aveva potuto conoscere davvero. ne esce una marthe che trovava scomodo anche solo il dover portare un cognome tanto bello, tanto scomodo da dover bruciare molti dei carteggi lasciati da marcel, tanto scomodo da non volerlo mettere sul campanello di casa. ne esce un jacques guérin grande e geloso collezionista che alla fine della sua vita, beffa delle beffe, invece di lasciar interamente -sollecitato da françois mitterrand- il tesoro alla francia, lo smembra e ne fa aste miliardarie da christie’s.  libretto prezioso e troppo breve che di nuovo mi cala in quella parigi che è ancora lì ad aspettarmi credo almeno da un’ottantina d’anni, o giù di lì. la recherche ammicca, nella sua bella edizione,  dallo scaffale, in attesa che trovi il giusto coraggio per affrontare l’impresa. coraggio che ogni grande impresa obbligatoriamente richiede.   

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...