hen party (ma anche xanax party non era male)

 

hel_party

sparita dal salotto per due settimane di eventi perchè rosi si sposa e preparativi per addio al nubilato e matriagio si mescolano con gli impegni per chiudere l'anno scolastico, che non si esaurisce con pagelle (domani consegna) e relazioni finali (non solo scritte) ma trova la sua naturale spettacolare conclusione nella festa della mia truppa di prima e nel canto che come previsto ha fatto piangere una -già di suo- straemozionata maestra dida che qui ringrazia pubblicamente sephora per il servizio reso per aver evitato di farla diventare dida la maestra panda. poi arriva la bionda sardegna che ben si è meritata una cena di compleanno postumo con tanto di candeline e canti. e si parte con i preparativi per l'addio al nubilato che – credeteci o meno- è stato un'indimenticabile festa senza piselli. non piselli veri, non piselli finti e nemmeno piselli odorosi, con buona pace di enzo miccio e di gregor mendel che ne sono pure ossessionati. dopo un venerdì da paura con un tour de force che quello de france in confronto è stata una passeggiata, che ha compreso oltre alla spesa e l'organizzazione spicciola della festa anche una bella crisi di nervi per aver incredibilmente scoperto davanti allo specchio dell'atelier di non avere il physique du rôle di ines de la frassange [causa anche prepotentissima inevitabile umorale dirompente PMS] il sabato della festa è finalmente arrivato. agitazione fin dalla mattina per le mille cose ancora da fare, preparare il BBQ in giardino e azzoppare chéri che solo per un felice caso del destino non è perito dissanguato sul campo, andare a recuperare cassette di ghiaccio dalle gentili signorine del reparto pescheria del vicino supermercato che volevano tutte partecipare ai festeggiamenti e nel contempo riuscire a colpire con il retro della mia auto la fiancata di quella di un'altra organizzatrice con una retromarcia che faccio venti volte al giorno. alla fine tutto è andato come doveva andare con la sposa promessa che tanto emozionata ha lasciato che la festa proseguisse seppure non nel migliore dei modi per lei medesima! ringrazio francesca e la sua opel corsa per le magliette e la superba classe, marianna che venerdì voleva pestarmi ma si è trattenuta, roberta per la cura alle mio orche, bianca per essersi fatta riconoscere come mia sorellagemella [separate alla nascita] e per i preziosi contatti con i vigili urbani del comune di udine , lea per il reportage, per non si sa cosa abbia fatto da teresina, per farmi morir d'invidia sempre per le sue scarpe, lisa per la maratona matrimoniale e la gradita graditissima presenza, egle perchè di si e anche la lilli per i bancali di plum-cake, la pittis e lucia per l'ironia falciante e le affermazioni lapidarie, clara per aver dimostrato che si può esser anche diversamente-mamme, erica per la piacevole new-entry. ringraziamenti particolari a chi si è fermata nottetempo per aver lasciato bianca in vita, per la colazione comunitaria con rosi in splendida forma per il kibbutz, per i petezzi, per il sex&thecity amplificato nella bassa friulana. la festa è partita sabato a pranzo con un itinerario eno-gastronomico in centro città per concludersi il giorno dopo, dopo griglie, casse di prosecco ghiacciato, schioppettino, angurie con vodka, nel tardo pomeriggio chez didì nel cui giardino, legata alle betulle rosi si è presa quello che si meritava. si ringrazia tony merlot per l'appassionata partecipazione, pieri mortadele per esser stato al gioco, per  aver fornito mortadella, accoglienza e straordinaria simpatia oltre che una prestanza fisica notevole: il tutto lo fa rientrare nella categoria maschimaschi di prepotenza. si ringrazia inoltre tutti gli autisti linea 1 e 3 che hanno partecipato ai festeggiamenti in riva bartolini. non si ringrazia per niente, anzi, nessuna di noi ci metterà mai più piede al pessimo "da teresina" via paolo sarpi udine, per aver gestito in maniera fredda, distaccata, maleducata e arrogante la situazione. in via sarpi ci son altri dieci locali con gestori senza faccia da culo dove si beve meglio e si viene trattati diversamente anche in situazioni critiche come la nostra.
 

GRAZIE A ROSI PERCHE' SE NON SI SPOSAVA LEI, NON CI SAREBBE STATO NESSUN HEN PARTY!

Annunci

6 thoughts on “hen party (ma anche xanax party non era male)

  1. GRAZIE INFINITE A TE, SUPER-MEGA-WONDERFUL DIDA!!!!!

    ….E MI RACCOMANDO ANCORA, AVVISAMI QUANDO PARTI PER LE VACANZE CHE VENGO A CURARTI LE ORCHE, TAGLIO L'ERBA, FACCIO LA GUARDIA ALLA CASA E…. CERCHERO' DI EDUCARE AL MEGLIO IL GIOVINE VICINO RUGBISTA UN PO' TANTO TONTO!
    IL TUTTO GRATIS OVVIAMENTE   

  2. Ossignur….Dopo tre anni decido di passare a trovarti..(te l'avevo promesso che ripassavo) e che vedo…Sei sempre a bacchettare qualche locale….Socc'mel…Vai dalla Sangioivesa a Santarcangelo di Romagna…E fatti una Piada…Perchè siam mica qui solo per criticare….

  3. @anonimo: dopo tre anni hai solo letto le ultime tre righe del post. Perchè siam mica qui solo per criticare….. e da che pulpito!

    c'è chi guarda la luna… e chi guarda il dito che la indica

    una buona giornata anche a te, tormento.

    dd.

  4. se vogliamo mettere i puntini sulle i…il post l'ho letto tutto….Ma appunto per essere un tormento vero mi sono allacciato alle ultime righe…
    Adesso passeranno altri tre anni prima che mi faccia vivo nuovamente da queste parti…Comunque sempre con molto piacere….
    Ciao Damiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...