le erbe di campo c/o mulino delle tolle -bagnaria arsa UD-

week end estremamente mangereccio. anche troppo. venerdì sera cena di pesce in bisiacheria. oggi dopo l’inaugurazione di una bella mostra fotografica con conseguente ricerca e scoperta di un nuovo agriturismo e sabato sera la cena a tema “le erbe di campo” al mulino delle tolle di bagnari arsa -UD- . casale restaurato sulla via che va a grado subito dopo palmanova. al mulino ho mangiato e bevuto sempre bene, per merende veloci o aperitivi lunghi con lunghe confessioni da fare, pranzi dopo aver passato ore da ikea ma soprattutto quando organizzano queste cene a tema in abbinamento ai loro vini, che non sono pochi. quella di ieri sera è decisamente la più riuscita a cui ho partecipato. partiti con una frittata alle erbe con una nota meravigliosa di menta accompagnato da diaspro brut che ho lasciato per dar la precedenza al loro uvaggio palmade che appena son entrata nella loro bella corte mi son trovata magicamente in mano,  si prosegue con un tortino golosissimo di sclopit su fonduta di montasio e un bicchiere di tocaj (loro legalmente lo devono chiamare friulano ma io no). lo sclopit è l’erba silene, la raccolgo in giro per prati in primavera da quando ho memoria di esistere. la raccoglievo con marta: la signora adorata che mi teneva da piccola, che mi ha insegnato a raccogliere le erbe in giro per prati e a mangiarle. mi ha insegnato a mangiar di tutto, e a sputare i pallini che non era riuscita a togliere dalla selvaggina che toni, suo marito, cacciava, a tirar con la fionda e a prendere i conigli per le orecchie. avanti con la cena, i primi: creme di urtis (crema di ortiche) con fetta di pane nero e  fettina croccante di speck di sauris.. immagino i quintali di ortiche che devono esser stati raccolti per fare questa goduria per circa 50 persone. a proseguire un fagottino di urticions (crescono a ridosso dei rovi, in italiano dovrebbero essere cime di luppolo ma non son sicura) e tagliolini al pesto di sparc di ruscli  (il germoglio del pungitopo) accompagnati da malvasia. tagliolini speciali con un sapore insolito e amaro che hanno fatto a gara con un risotto al rosmarino in fiore a cottura perfetta e profumatissimo per meritarsi il premio come mio miglior piatto della serata: è finita ex aequo, squisiti entrambi. l’arrosto di tacchino con sparcs salvadis (asparagi selvatici) l’ho saltato perché non ce la potevo fare, era abbinato a un cabernet franc, e dulcis in fundo, come si conviene, la panna cotta con cioccolato e menta che però non mi ha detto nulla. risultato finale: antipasti e primi eccellenti con i sapori che si riconoscono solo se si va per prati a prender su le piante e che sono una bella sorpresa per chi si fida o è curioso del non conosciuto gastronomico. variano menù spesso e son aperti dal giovedì alla domenica. vini buoni, palmade 2011 ottimo. pignolo da lasciar far diventare grande in cantina, quello del 2006 lo devo ancora aprire. hanno anche una decina di stanze disponibili tutto l’anno.

la prossima cena sarà alla fine di maggio: in rosso, noi in dress code rosso!

http://www.mulinodelletolle.it/
località casa bianca
via julia 1
bagnaria arsa -UD-
tel 0432 924723

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...