le donne di franca valeri

quello che ha scritto con la littizzetto [l’educazione delle fanciulle. dialogo tra due signorine per bene] l’ho retto fino a pagina 15 poi ho chiuso e restituito in biblioteca. questo mi ha occupato felicemente,  per un fine pomeriggio, quando la mia aura emicranica -dopo 24 dall’attacco letale- stava ancora lentissimamente svampando. franca valeri è magnifica e non c’è niente da discutere. il garbo e l’ironia affilati come lame sono irrinunciabili per noi fanciulle. le prime 100 pagine meritano il libro. tutte lettere anni ’50 con uno spaccato sociale, una delicatezza e un’educazione formale e forzata e ormai dimenticati: educatrici, nobildonne, signore, signorine, mogli tradite, modiste, la padrona della boutique, mamme, tutte scrivono per raccontare, comunicare e chiedere. si ride a denti stretti, come diceva la settimana enigmistica. la parte che mi ha divertita di più donne di milano con  ondina. sproloquio di una ex mannequin e lettera alla sarta del giro bene. dopo pagina 100, 50 anni dopo: sms, mail, lettere vaganti.. meno divertenti ma ci stanno, soprattutto fanno pensare al delirio alle nostri attuali comunicazioni. trovo ancora una volta conferma che l’ironia è la qualità che preferisco, anche negli uomini ma soprattutto nelle donne, perché sinonimo di intelligenza.

pag. 143 “frugo nella mia lettura e non ci trovo un ricordo. in realtà capita spesso di sentirsi inventati dai ricordi altrui. “

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...