sposerò simon le bon

ieri sera in diretta da lucca su radio2 c’era il concerto dei duran duran, ultima tappa del loro tour italiano. siamo stati in centro a bere un paio di cose rosse, ho trovato miracolosamente i sandali che cercavo e poi ci siamo precipitati a casa per il concerto. una bottiglia di vermentino di gallura in frigo e una pasta vongole e bottarga a lume di candela in giardino. a parte tutte le canzoni che avevo ancora in testa, simon mi fa ancora sangue. anzi, di più. è diventato proprio il tipo di maschio che piace a me: piacione e inquartato al punto giusto. stamattina son andata a cercare le cassette che un natale degli anni ’80 mi hanno regalato i miei, insieme al mangianastri. all’epoca, qualche pomeriggio dopo è venuta a trovarmi un’amica, non gliele ho fatte neanche toccare, a lei piacevano gli spandau. c’era anche like a virgin, ma arena, su tutti, era il mio preferito, funziona ancora. ho perso l’abitudine ai 15 secondi di silenzio dopo l’aggancio rumoroso della rotellina del nastro ma è partito, ha riempito tutto e io son qua, a un passo dai 40 anni, con un sorriso idiota a canticchiare the sevent stranger. son del ’73 e ho pianto quando simon si è presentato con il gesso a sanremo e quando si ipotizzava fosse morto in barca, l’ho odiato quando ha sposato jasmine e ho visto sposerò simon le bon (il film) ogni volta che lo passavano, rigorosamente, su italia1, anche più del tempo delle mele. la mia amica melissa, all’epoca impressionante sosia di quella che sarebbe stata mandy smith era riuscita un po’ con i soldi di tutti a prendere un biglietto per un loro concerto (a reggio emilia credo). i suoi l’hanno chiusa in casa, il concerto è passato, ha pianto un giorno prima, il giorno del concerto, il giorno dopo, ha tentato la fuga e  giurato odio eterno ai carcerieri. alla fine ha fatto un quadretto con il biglietto che si baciava di tanto in tanto. mi accontentavo di aver la camera completamente tappezzata, ogni centimetro quadrato di foto, poster e micro fotine di simon, finché mi è passata. ma nessuno li ha mai sostituiti, un po’ come il primo grande amore, dalle elementari ai primi anni delle superiori, il mio si chiamava samuele.
alla fine clizia ha baciato simon  e, con buona pace di chéri,  sposerò simon le bon!

Annunci

One thought on “sposerò simon le bon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...