cosa resterà di quest’anni 80? si chiedeva il poeta…

mi son sognata che andavo a chiedere un autografo a tom cruise, che fra tutti è l’ultimo al quale mi avvicinerei.
lui non solo me lo fa immediatamente ma mi dice di aspettarlo, che in mezz’ora se la sbrigava e voleva andare a cena con me. io, schiva, gli dico di no, che non mi sembra il caso, che c’è chéri che mi aspetta. lui non fa una piega e dice che pur di star con me per una cena è disposto a qualsiasi cosa. vabbè.. tom cruise molla tutto, autografi e fan e viene con me, a passeggio. e tutti a indicarci col dito: “guarda quella è con tom cruise”. raggiungiamo chéri che aspetta ad un tavolino di un locale all’aperto, in una piazza, piuttosto scocciato. seduta accanto a lui c’è carol alt che, al telefono, sta gestendo male una brutta conversazione con un produttore. ovviamente io so che era il produttore. chéri -incazzato- dice che non ne può più, che quella (carol alt vestita come in un qualche film tipo sotto il vestito niente) è una stronza maleducata e che è stata sempre al telefono a litigare, quindi la molliamo lì da sola. gli spiego perché sono con tom cruise. abbiamo prenotato in un bel posto per andare a cena. un posto con i tavolini fatti con tronchi giganti di albero, dove si respira profumo di legno appena tagliato e di pece fresca. la signora del ristorante appena ci vede arrivare ci cazzia da matti perchè siamo in tre e non in due come comunicato al momento della prenotazione. dopo dieci minuti di urli e strepiti con il ristorante quasi vuoto, scende a patti e dice che ci fa mangiare lì solo perché c’è tom cruise con noi, altrimenti col cazzo. alla fine, scortati al tavolo, mi accorgo che una tavolata di miei ex allievi (ormai alle superiori) sta mangiando la pizza e commentando la scena appena gustata, a quel punto riprendo a parlare italiano con loro, perché fin qui, comprese le bestemmie di carol alt al produttore, era tutto in inglese, anzi in american english.

ecco, spero che gli anni ’80 abbiano finito di lasciarmi cose e che non sia una premonizione di scientology.

 

Annunci

2 thoughts on “cosa resterà di quest’anni 80? si chiedeva il poeta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...