la ragazza con la gonna in fiamme di aimee bender

gonna in fiammesono andata incontro a questo libro correndo. dopo l’inconfondibile tristezza della torta al limone non mi aspettavo di meno. e comunque mi ha fregata perché pensavo fosse un altro romanzo e invece è una raccolta di racconti, racconti che come genere ho sempre schivato con dribbling agilissimi. questi invece sono belli, intensi, densi, ariosi o claustrofobici e si alternano, facendo respirare quando non sembrava più possibile. in tutti, come leitmotiv, c’è una solitudine che si vuole superare e sconfiggere ma che è una nemica troppo dura da battere da soli. aiuta la magia che ognuno ha, aiuta a superare o a soccombere. mi è piaciuto il vestito e il suo rumore e il suono delle forbici in chiamami per nomepag. 17 “il mio vestito sta strusciando su tutto il sedile di plastica arancione, fa il fruscio delle vacanze”.
mi è piaciuto un papà che ha un buco nella pancia e la mamma che riesce a partorire sua madre per poi farla accomodare a mangiare una fetta della torta al marzapane, ultimo residuo nascosto in congelatore proprio del suo rinfresco funebre. mi è piaciuta la mano di fuoco e quella di ghiaccio, mi è piaciuta la sirena che si fa accarezzare i capelli, il gobbo che non era gobbo, la bibliotecaria, il super-potere di trovare le cose ma di più, ancora di più mi son piaciuti gli anelli, nascosti nello zucchero e nella farina che se hanno il rubino colorano ogni cosa di rosso e se hanno smeraldo colorano ogni cosa di verde: idea bellissima e geniale che mi ha fatto sorridere. qualcosa di magico c’è sempre nel buono e nel cattivo, le fatine non son sempre turchine e gentili, e anche se aimee bender lascia sempre un po’ troppo aperta la conclusione del racconto, glielo perdoniamo proprio per questa sua voce da cantastorie triste che tutto percorre.
guardate bene, sono storie molto visive.
se la marvel iniziasse adesso, i suoi supereroi sarebbero quelli de la ragazza con la gonna in fiamme di aimee bender

Annunci

5 thoughts on “la ragazza con la gonna in fiamme di aimee bender

  1. Oggi il signor L. non è logico ma associativo, dunque rimbalza il libro suggerito dalla signorina Dida al suggerimento di un pezzo di un’altra Aimee (www.youtube.com/watch?v=fn7F75stXxI)

  2. Il signor L. non sa se riuscirà a soddisfarla, benchè lo desideri, egli è sempre un po’ laterale, spesso obliquo, quasi mai lineare. Ama la curve, come quella di Opicina :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...