le signorine di concarneau di georges simenon

concarneauun simenon all’anno, soprattutto d’estate, è come una doccia fredda. quando poi ci son di mezzo rapporti fra sorelle e fratelli che si fanno morbosi è ancora peggio/meglio, dipende da dove lo si guarda. lui, unico maschio con tre sorelle vestite alla bretone che gli fanno da balia, cuoca e badante. una sola riesce a sposarsi ma non si stacca il cordone. un inetto senza nessuna vera presa di posizione e responsabilità. di fronte al delitto, che resta quasi un sogno e non è personalmente riconosciuto si cerca la fuga. poi le sorelle sistemeranno. al solito l’ansia che mette simenon in ogni pagina. perfetto e senza pietà, si sente l’umido del mare, il salmastro, il fuoco che riempie di fumo le stanze. mi è tornata voglia di vedere che fine ha fatto baby jane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...