VINTAGE: costa rica 2004 -i flagelli della giovane dida- 2^ puntata

IMG_3803
06/11/2004
(elezioni usa + morte arafat)
ho letto i giornali e visto la cnn. so di bush e qui non l’hanno presa bene.. e non credo da nessuna parte ma non hanno detto niente di arafat e mi son venuti i brividi quando l’ho letto .. e adesso?
non trovo gli apostrofi e gli accenti sulla tastiera e un gringo mi ha attaccato un bottone infinito. tanto parlo inglese e spagnolo con una disinvoltura inimmaginabile… e ogni tanto qualche parola di friulano o udinese che ci sta e che tanto capiscono. e si prestano a star lì ad ascoltarti e a cercar di capire, ogni parola.
siamo partite nella foresta con omar.. negrone rasta guida per il parco di manzanillo siamo stati cinque ore con lui a farci raccontare degli animali, delle piante della gente qui tra l’altro parlano patois che tanto avevo studiato all’università e adesso a sentirlo parlare è molto bello. visti i bradipi [peresoso in spagnolo, sloth in inglese], incantata. sembrano peluches morbidi ma son luridi da fare schifo, quasi immobili, si sono un pochino scocciati e mossi millimetricamente solo quando, con un bastone contro il loro albero li abbiamo svegliati!
le scimmie sono bellissime appese con la coda ai rami più alti, e si parla di rami alti 20 metri. però i tucani son quelli che preferisco: bellissimi, sembrano non capire perché gli spari addosso con un obiettivo 300. i caimani anche, e per poco non finivo dentro la pozza di mamma caimano di due metri e mezzo.. menomale che c’era ‘sto omar che mi ha presa al volo..tanti insetti giganteschi, formiche letali (ci hanno detto “se volete farvi mordere da qualcosa fatevi mordere da serpenti ma non da formiche e scoiattoli”) di 4 cm, milioni di ranette colorate e ovviamente velenose in quanto belline. fortunatamente omar ha detto che ha visto i serpenti ma non me li ha fatti vedere e me l’ha detto alla fine del giro.. abbiamo mangiato canna da zucchero in un umido che sembra di fare aerosol, preso il latte dall’albero del latte assaggiato tutte le piante della foresta, annusato qualsiasi cosa, scivolata ovunque ho messo i piedi.. sante pedule!!! in tutto il pantano del mondo, arriviamo su una spiaggia per la sosta spiaggia assolutamente deserta e caraibica ai massimi livelli.. se abbiamo caldo o fastidio per il sole si può fare il bagno lo stesso perché le palme fanno ombra nel mare tanto vicine sono alla spiaggia!!! cmq sembravo ursula andress che esce dall’acqua in quel film di 007!!! e omar prende il SUO machete.. prende una noce di cocco da un albero e la apre col SUO machete!! e poi si mangia il cocco e si beve il succo. mi sento molto dama ottocentesca impedita nel far tutto e lui tanto maschio che sa far tutto. vogliamo uno con il machete.. non c’è altra possibilità!
sto benone. son tutto il giorno in costume e pareo non ho mal di stomaco non ho mal di testa e non ho niente che mi disturbi mi sveglio alle cinque cammino 1 ora sulla spiaggia con il corteo di cani che mi scorta e poi vado a bere un caffè lungo, leggiucchio qualche pagina di un libro che c’è lì, mangio una brioche non al cioccolato ma al CACAO e poi litri di zumo de pina!!! andiamo a dormire presto.. ma proprio tanto presto, ieri mia si è addormentata alle 5 mezza di pomeriggio e si e svegliata 12 ore dopo per andare a correre in spiaggia!
mi sono buttata sull’amaca fuori dalla camera sotto il patio a sentire la pioggia.. una pioggia torrenziale che se c’è bisogno, pulisce tutto, rumorosa e deflagrante. insomma piove come piove ai caraibi. 
dovevamo fare il giro del costa rica ma credo che rimarremo qua.. nel caribe, qui son tutti in agitazione per un film che appunto si chiama caribe e che ha vinto un premio a trieste in questo periodo, in pratica tutti quelli che ci abitano hanno partecipato come comparse! magari se è uscito andate a vederlo così vi fate un idea del paradiso che c’è qui!!! martedi ci muoviamo, andiamo a nord verso il Nicaragua per qualche giorno a vedere il tortughero e poi credo torneremo qui fino alla fine.
 
Ahhhhh!!! Ho le treccioline.. una mi si e già staccata..spero che le altre tengano per farmi vedere. per venticinque dollari me le ha fatte una signora (che purtroppo  è rimasta molto sulle sue ) a manzanillo  con in giro almeno 10 bambini di varie età che giocavano a biglie e che per tre ore non hanno smesso di urlare con un’allegra energia, a questo punto, inesauribile, non ho capito una parola di patois, ma son fantastici.
alla fine sono i rumori che mi colpiscono moltissimo: gli uccelli che cantano e ti accorgi che son tutti diversi. i suoni, le scimmie che urlano il bradipo che non fa niente ma mi ipnotizzo a guardarlo distesa in spiaggia sotto il suo albero di mandorla ad aspettare che muova una zampa. i galli che qui son galli (e mi viene sempre in mente, quando ne incontro uno per strada, quel film con de niro, lisa bonet e m rourke mi pare ambientato a new orleans ma molto molto creolo ) e che cantano alle cinque tutti insieme in una volta e danno loro la sveglia! Le biciclette sulla strada non asfaltata e il casino di lingue quando arriva un autobus scassatissimo da panama (37 nazionalità presenti in questa zona.. persino iraniani). questo mare che senti sempre e ovunque e il rumore della pioggia che ogni giorno ci sorprende e non ci fa smuovere da quello che stiamo facendo, ma ci bagna e ci fa passare il caldo per qualche minuto..
I cani che ti accompagnano in spiaggia e ti girano intorno e si buttano contro le onde caldissime a tutte le ore!
non stavo così bene da molto tempo. non so se questo è equilibrio o solo mancanza di confronto con la realtà che alla fine mi appartiene e che tornerà inevitabilmente a essere mia.. ma è una sensazione che non mi ricordo di aver provato.
IMG_3815
Annunci

One thought on “VINTAGE: costa rica 2004 -i flagelli della giovane dida- 2^ puntata

  1. angel heart ascensore per l inferno che film,quella stanza che gronda sangue e umidita dal soffito e lisa bonet bella da fare male.E il tuo racconto come sempre uno spettacolo,cosi evocativo che mi sembrava di avere un bradipo appeso al lampada qui a fianco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...