il rosso e il nero di stendhal (1830)

$T2eC16dHJG8E9nyfpmzJBQM0R6LT+g~~60_35non so quanti anni erano che non facevo le tre di mattina per cercar di finire un libro. sapevo che il mio periodo nei classici sarebbe arrivato, solo questione di tempo. questo, a parte guerra e pace, a casa mia è sempre stato IL classico perché mio papà, quando abbiamo iniziato a leggere volontariamente e per puro godimento, chiedeva di tanto in tanto “hai letto il rosso e il nero?” come a dire che senza quello si poteva anche fare a meno di legger stronzate dei miti mondadori che venivano appoggiati sul davanzale della cucina in un costante casino, mescolati agli appunti dell’università in pile che sparivano una volta che si faceva l’esame per poi ricrearsi di nuovo per quello successivo. ho aspettato 40 anni per leggere il rosso e il nero e ne son uscita stregata. mi son aggrappata con le unghie e con i denti fino all’ultima riga per non scivolare verso l’inevitabile finale. la cosa straordinaria è che sembra scritto ieri: potere, passioni, miserie e nobiltà. negli abissi della mia infinita ignoranza pensavo fosse un romanzo cappa e spada. l’edizione che mi è capitata fra le mani immediatamente dopo aver letto qualche citazione nel manuale dello snob è della garzanti, ha la mia età, ed ha la copertina quasi telata, era in uno scaffale delle libreria, sommerso da altre cose ancora da leggere e, come spesso accade è saltata fuori al momento giusto. voglio andare a parigi. e un minuto dopo non voglio andarci più perché non troverò mai QUELLA parigi che ho tanto cercato e amato leggendo.

per quelli che si ostinano a mortificare il kindle come oggetto del demonio: un libro di 40 anni, anche trattato benissimo non profuma: odora, se non puzza proprio. e la storia mi sarebbe piaciuta allo stesso modo, il fruscio della carta non è tanto poetico quanto l’immaginarsi il gracidare innamorato del pennino di julien sorel di notte, al freddo.

adesso voglio una legge per cui, prima di decidere di leggere fabio volo, SIA OBBLIGATORIO LEGGERE QUESTO CLASSICO INDIMENTICABILE.

Annunci

One thought on “il rosso e il nero di stendhal (1830)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...