la città dei ladri di david benioff

ls_citta_dei_ladri_beat_sito00189718_b

 

 

svelto da finire perché ti travolge con disperazione e ironia. l’autore è quello che ha scritto la 25^ ora (film di spike lee vi dice niente?) ed è uno sceneggiatore strapagato della hollywood miliardaria: tanto per dirne un’altra, scrive lui il trono di spade. assedio di leningrado con i nazisti che credono di aver gioco facile, pare anche storicamente documentato ma per me non lo è abbastanza: poteva aggiungere nei ringraziamenti anche qualcosa di più oltre a harrison salisbury e curzio maltese. di solito non leggo romanzi storici perché non voglio esser imbrogliata dalle invenzioni di qualcuno che non farebbe nessuna fatica a farmele bere. ma pare, a sentir in giro, che sia storicamente molto attendibile. l’ironia di base è che dentro questo assedio drammatico si incastona al millimetro l’avventura di due ragazzi che, per salvarsi la pelle, devono trovare 12 uova per la torta nuziale della figlia di un pezzo grosso dell’esercito. 12 uova in una città con il dramma del cannibalismo come unico modo per sopravvivere non son poi così facili da trovare. si legge veloce perché il signor benioff sa bene come scrivere sceneggiature (con tutti i pro e i contro del caso), i due protagonisti mi sono piaciuti molto: sono uomini piccoli, che devono crescere e si ritrovano complementari. parallele la storia del padre di uno e di un capolavoro della letteratura russa che ossessiona l’altro: il segugio in cortile. scene agghiaccianti (su cui l’autore non si sofferma più di quel tanto) si leggono velocemente per il terrore che riescono a comunicare ma poi lasciano spazio a risate per cui ci si scusa con la storia russa. una partita a scacchi risolverà la storia e chi pratica la scacchiera saprà dirmi se davvero la partita era da professionisti. per chi legge tanto alcune trovate sono un po’ scontate e non sorprendenti ma alla fine il libro ha carattere anche se con qualche caduta melensa che presumibilmente servirà per il film. personaggi maschili meglio di quelli femminili. copritevi perché vi viene freddo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...