vestendo la belle epoque di paul poiret

poiretil libro è uno spaccato (fa abbastanza ridere) di un borioso ciccione che è morto in miseria e nel 1930 ha scritto la sua versione dei fatti dandosi sempre ragione, scusandosi per finta e incensandosi fino a far quasi sentir odor di santità. in sostanza dice poco o niente di quello che avrebbe potuto dire uno che ha vissuto una vita COME LA SUA. fa in modo di trovarsi (COSì SCRIVE) sempre per caso al posto gusto al momento giusto e con la gente giusta. emblematico: durante un bombardamento in francia nella 1^ guerra mondiale guarda un po’ dove trova rifugio e gozzoviglie:

mi precipitai in un buco che portava ad una galleria che portava ad un corridoio che portava ad una volta: era la cantina della veuve cliquot

il borioso in questione è paul poiret: creatore della moda nella sua prima estensione moderna, colui che ha liberato le femmine dell’epoca (e pure noi, tranne qualche nostalgica romantica…) dal corsetto e drappeggiato tutto il drappeggiabile, morto in miseria e soppiantato da -una su tutte- coco chanel che non viene nominata nemmeno una volta.

6

un dono per la maggior parte delle persone è più che abbastanza, poiret ha cambiato il mondo della moda, non poteva anche scrivere bene. gran peccato.. perché i racconti di prima mano hanno un potenziale infinito di magia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...