salvavita per quelli che il 24 dicembre devono fare tutti i regali di natale. date questa lista alla libraia indicando il numero di copie e tirate un sospiro di sollievo.

                      medium1. promuovete il miglior MADE IN ITALY sulla piazza: GAETANO CAPPELLI  e il suo nuovo romanzo UNA MEDIUM, DUE BOVARY E IL MISTERO DI BOCCA DI LUPO (marsilio). forse non riuscirete ad abbinare anche un aglianico proprio della cantina di bocca di lupo ma se per caso doveste riuscire a trovarlo farete tombola ancora prima di metter le cartelle sul tavolo fra le bucce dei mandarini e i gherigli di noce. probabilmente la medium e le due bovary entreranno ai posti più alti fra i libri del maestro cappelli. regalatelo a maschi che sanno mangiare, bere e trattare le donne. regalatelo a femmine dalla risata grassa, che hanno solo visto in tv 10 piccoli indiani, assassinio sull’orient express e assassinio sul nilo ma amano agatha christie alla follia, che hanno avuto (e sconfitto) rivali femmmine e guidano una evoque bianca. il super potere di gaetano cappelli è farci riconoscere nei più torbidi particolari dei suoi personaggi e regalarci la forza di riderci su.

anni-leggerezza_cazalet1-light2. LA SAGA DEI CAZALET di elizabeth jane howard (fazi editori) al momento sono usciti tre volumi, iniziate da gli anni della leggerezza. mallapponi che si fanno fuori in poco tempo, lettura velocissima per chi ha molto amato downton abbey  e sguazza nel fango solo se è british puro. nelle prime pagine l’albero genealogico indispensabile almeno per il primo volume. al maschio cazzone che beve solo torbati e veste giacche di tweed meglio se consumate sui gomiti e sui polsini (poi non ammetterà mai di averlo letto tutto in un pomeriggio e di essersi immedesimato in edward sciupa-femmine). all’amica che si è fatta giornate in solitaria di fronte a serie di DA senza neanche mettere il naso fuori di casa e che fa citazione alla lady violet e ha anche gli stessi tic nervosi.

3. IL CORPO GRANDE -biografia non autorizzata di una modella over size- di francesca mazzucato. difficile da trovare ma merita la ricerca per9788861556522_0_0_300_80 l’immensità di ogni riga, il peso di ogni parola e le virgole che sono usate con cognizione di causa e cambiano davvero il modo di leggere. non l’ho ancora finito di leggere ma a poco più di metà posso dire che non è un libro facile, spesso è doloroso anche per il lettore, perché la descrizione del mal stare è grave e pesante e purtroppo ci si riconosce. la causale del riconoscimento può non essere quella descritta dal libro ma il riflesso sul nostro personale passato è il medesimo. francesca ce lo impone a chiare lettere. e ci aiuta a far i conti, o forse solo a tirar fuori episodi di quando eravamo più giovani e fragili più disposte a scendere a compromessi che compromessi non erano per niente. [ne dirò di più quando arriverò all’ultima pagina] . mi riesce difficile farlo leggere ad un maschio, regalatelo ad amiche curiose, belle, toste, vere. 

  download 4. Il defunto odiava i pettegolezzi di serena vitale (adelphi) uscito un anno fa. 14 aprile 1930 a mosca viene trovato morto vladimir majakovskij. la vitale riscostruisce attraverso documenti storici ipotesi e complotti di quella morte illustre e per molti versi “comoda”. per chi conosce majakovskij un approfondimento colto, minuzioso e fascinosissimo, per chi non lo conosce una curiosità che verrà senza dubbio scatenata. se vi par troppo accademico buttatevi su l’amore è il cuore di tutte le cose  corrispondenza fra lili brik e majakovskij (neri pozza), ma questo è un libro da innamorati, usare con cautela.

indicazioni resesi necessarie dopo aver trovato in mano a mia madre fai dei bei sogni di gramellini, regalato e spacciato come indispensabile lettura. e mio conseguente infarto. quest’anno ho letto pochi libri, di mezzo c’è stato molto proust che mi son gustata infinitamente ma che essendo una nuova esperienza ha occupato moltissimo del mio tempo. tempo che è stato ridotto in maniera evidente da quello speso e spesso perso sul maledettissimo facebook.  qui un link a un vecchio post di suggerimenti di lettura cui sono molto affezionata.

piuttosto di un libro che non avete letto e che vi suggerisce una completa sconosciuta che magari legge solo libri di merda (gramellini e volo sono solo la punta dell’iceberg) un bel libro d’arte, magari contemporanea, magari di un artista sconosciuto a tutti tranne che a sua madre, illustrato e con le pagine lucide fa sempre la sua porca figura sul tavolino del salotto. resterà fermo per mesi, la prova sarà la polvere in giacenza. e buon natale!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...